“Le Stelle” è il nuovo singolo del Conte Biagio, l’intervista

56

le stelleMartedì 15 dicembre 2020 è uscito Le Stelle, il nuovo singolo de Il Conte Biagio che segue i precedenti Università e Sigaretta. Torna quindi il cantautore classe 1989 adottato dalla scena milanese con un nuovo capitolo che è destinato a diventare un grande classico di Natale, una ballad dal sapore agro-dolce.

Il Conte Biagio ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Le Stelle” è il tuo nuovo singolo, come nasce?

In maniera molto naturale. Era Luglio di qualche anno fa, poco prima che io partissi per Milano. Eravamo in quattro amici al mio paese (Palomonte) e dopo qualche bicchiere ci siamo messi a terra a guardare le stelle. Non l’avevo mai fatto. Il giorno dopo ero cosi felice che ho preso la chitarra e ho messo quell’ esperienza in una canzone.

Il brano è destinato a diventare un grande classico di Natale, che messaggio vuoi lanciare con questo lavoro?

Grazie! In molti hanno visto in questo brano qualcosa di natalizio. Mi piacerebbe con questa canzone far riflettere e porre attenzione sulle piccole cose che spesso ci sembrano banali, Guardare le stelle, fare una passeggiata, stare con gli amici, una cena in famiglia. Tutte cose che ci sembrano scontate ma in realtà non lo sono. Il senso di questa canzone è proprio questo: Una piccola canzone che parla di piccole cose.

Sei stato protagonista di un lungo viaggio documentato chiamato “Super Social Tour”, come hai vissuto questa esperienza?

Quella è stata un’esperienza irripetibile che in qualche modo mi ha cambiato la vita. Dieci città in dieci giorni da Milano a Palermo come musicista di strada. La mattina mi spostavo, il pomeriggio suonavo per strada facendo fare le riprese con il mio cellulare dai passanti. Ogni sera montavo una sorta di Vlog. E’ stato stancante ma Super entusiasmante.

Qual è la tua concezione della musica e come la sviluppi?

La musica per me è condivisione. Sono molto timido, è il mio modo per comunicare con il resto mondo. Anche se il mio è un progetto solista cerco sempre di circondarmi di musicisti che possano collaborare e aggiungere qualcosa alle canzoni.