Luca Guidi vince il Premio Bindi, ai Senna va la Targa Calabrese

SANTA MARGHERITA LIGURE – Il cantautore Luca Guidi (foto), di Livorno, è il vincitore del Premio Umberto Bindi per la canzone d’autore. L’artista è stato proclamato vincitore al termine della serata di venerdì 4 settembre, che si è tenuta all’anfiteatro Bindi Santa Margherita Ligure (Genova). La giuria era presieduta da Vittorio De Scalzi.

A Guidi sono state consegnate una targa e una borsa di studio in denaro. Guidi ha fatto parte del gruppo blues Betta Blues Society, pubblicando il disco omonimo e vincendo il Samedam Blues Contest in Svizzera. Successivamente è entrato nell’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu, che insieme a Mauro Ermanno Giovanardi ha pubblicato “Maledetto Colui Che È Solo”, disco vincitore della Targa Tenco 2013 come miglior disco di cover. Da questo incontro è nata la collaborazione con l’ex leader dei La Crus che ha portato all’inserimento di due brani scritti da Guidi, “Più notte di così” e “Nel centro di Milano”, nell’album “Il mio stile”, vincitore della Targa Tenco 2016 come disco dell’anno. Nel 2017 ha pubblicato insieme a Luca Carotenuto “L’epoca d’oro”. Nel gennaio 2020 ha pubblicato il suo primo album solista “Sudoku”.

Durante la serata è stata assegnata ai Senna, di Ostia (Roma), la targa “Giorgio Calabrese” al miglior autore, premio che conferma il buon momento del gruppo romano che, dopo la pubblicazione dell’album “Sottomarini”, si è messo in evidenza alla recente edizione di Musicultura, risultando tra gli 8 vincitori. Ai Blindur, invece, è stata assegnata la targa “Beppe Quirici”. I vincitori sono stati premiati dal sindaco Paolo Donadoni, alla presenza del direttore artistico della manifestazione Zibba e dell’organizzatrice Enrica Corsi.