“Non dirò il tuo nome”, Grignani si ispira a “La mia storia tra le dita” nel suo nuovo singolo

MILANO – Gianluca Grignani arriva con il terzo singolo, in radio venerdì 3 luglio, dal titolo “Non dirò il tuo nome” (Falco a metà/Sony Music Italia), che farà parte della trilogia Verde Smeraldo della quale la prima parte sarà in uscita entro l’anno. Dopo il grande successo di Tu che ne sai di me, che ha segnato il suo ritorno, seguito da Dimmi cos’hai uscito ad aprile, durante il periodo di lockdown, Grignani torna con una ballad rock dedicata a chi, 25 anni fa, ispirò il suo più grande successo: “La mia storia tra le dita”.

Grignani parla così del suo nuovo lavoro: “È una ballata rock ispirata di matrice blues. Questo brano l’ho scritto cosi’, praticamente di getto in una notte in cui i ricordi di gioventù hanno preso il sopravvento. È il ricordo di un amore, un amore finito, un amore  a tratti proibito a tratti pieno di ingenuità’, dolcezza e malinconia. Ho riscritto “La mia storia tra le dita” 25 anni dopo! Anzi in realta e’ il ricordo di quell’amore che 25 anni fa ispiro’ il  brano “La mia storia tra le dita”; oggi come allora non ho inserito nel testo il nome della donna a cui e’ dedicata; da questo nasce anche il titolo del brano “Non diro’ il tuo nome”, anche se, a dirla tutta, nella canzone, seppur in forma velata, il nome lo cito diverse volte”.

Le due date live inizialmente previste ad aprile, sono state rimandate al 2021 a causa dell’emergenza da Coronavirus e precisamente il 20 marzo all’Auditorium Parco della Musica a Roma e il 27 marzo Fabrique di Milano, da oggi aperte le prevendite per l’acquisto del biglietto.