“Piano B” (Blackcandy Produzioni), fuori il nuovo Ep di Cristallo

27

cristallo

Dall’8 dicembre è disponibile su tutte le piattaforme di streaming “Piano B” (Blackcandy Produzioni), il nuovo Ep di Cristallo

Quante volte nel corso degli ultimi mesi ci siam trovati a dover pensare ad un “Piano B”? Il nuovo Ep di Cristallo nasce così, frutto di tutte le difficoltà che quest’anno ci siamo trovati ad affrontare. Il filo conduttore che intercorre tra le cinque tracce dell’Ep è legato al confronto con l’altro, alle relazioni e al concetto di prossimità e fa perno sul binomio presenza/assenza. Guardarsi nella proiezione che l’altro ha di noi tentando di farla nostra; la possibilità di prendersi il giusto tempo per domandarsi cosa si desidera davvero: queste sono le tematiche sentite, scelte e, infine, cantate da Cristallo nel suo nuovo lavoro discografico. Il sound dell’Ep è una commistione di acustico e digitale con rimandi che vanno dagli anni ‘60 agli ‘80 per intingersi di contemporaneità negli intrecci di bassi funky, synth e fiati.

Cristallo ci ha gentilmente concesso un’intervista.

“Piano B” è il tuo nuovo ep, di che cosa si tratta?

La scorsa primavera io e Black Candy, la mia etichetta, avevamo deciso di pubblicare il mio primo disco. Purtroppo gli eventi che tutti conosciamo hanno cambiato le carte in tavola e la pubblicazione del disco è stata sospesa. Oggi ho deciso di fare uscire un ep contenente 5 delle tracce destinate all’album. E l’ho chiamato Piano B perché esattamente di questo si tratta.

Quale messaggio vuoi far passare con questo lavoro discografico?

Questo ep è la mia risposta al 2020. È stato un anno difficile per tutti. Abbiamo dovuto riconsiderare i concetti di libertà, vicinanza, condivisione, presenza. Siamo stati messi a dura prova ma il mio percorso non si ferma. La musica non si ferma.

Che tipo di accoglienza ti aspetti?

Sembrerà una forzatura ma io non mi aspetto mai niente. Potermi permettere di fare musica è un lusso, come lo è avere un’etichetta che mi segue e mi sostiene in questo mio percorso. Spero che i miei brani arrivino a tante persone e le tocchino. Tutto qui.

Il 2020 è stato un anno particolare. Come lo hai vissuto?

Si è trattato per me di un anno difficilissimo sotto molti punti di vista. La sospensione dell’attività delle esibizioni dal vivo è stato l’ultimo di una serie di problemi che io personalmente e la mia famiglia abbiamo dovuto affrontare. Nonostante questo, dal 2020 ho imparato più cose che dal decennio appena trascorso. Credo che questa sia la cosa più importante: avere superato mesi difficili ma avere fatto tesoro di questa esperienza.