“Remix The Ladder”, l’eclettico album di Kaktus Einarsson

23

remix the ladder

Dopo la pubblicazione, maggio 2021, di ‘Kick The Ladder’, il disco del debutto solista, Kaktus Einarsson annuncia ‘Remix The Ladder‘, l’eclettico album di remix a cura di numerosi artisti del panorama musicale alternativo, tra cui JFDR, Bawrut, Theus Mago, Brandt Brauer Frick ed altri ancora. Il disco è in arrivo l’8 aprile in formato digitale su etichetta One Little Independent Records.

“It’s so much fun to get all these different sounds and interpretations of the recorded material by artists I really admire some of whichFDR, Bawrut, Theus Mago, Brandt Brauer Frick and many more. take the songs and shape them into totally new compositions” afferma Kaktus Einarsson.

Dall’epico riadattamento synthwave di ‘Daydream Echo’ del dj irlandese Phil Kieran, al cantante e cantautore islandeseJófríður Ákadóttir aka JFDR su ’45rpm’, ‘Remix The Ladder’ è una collezione ricca di creatività ed originalità proveniente da tutto il mondo. Come musicista che apprezza le collaborazioni (l’anno scorso ha pubblicato l’ep dal vivo ‘In The Garden’, registrato con Thibault Gomex, Kurt Uenala, Helgi Svavar Helgason e Albert Finnbogason), Kaktus Einarsson ha colto questa opportunità per interagire con artisti che stima.

In ‘Remix The Ladder’ troviamo la rielaborazione futurista di Null+Void – ovvero Kurt Uenala, già co-produttore di ‘Kick The Ladder’ – nel brano ‘Chimes’ di cui Einasson afferma: “sentire Kurt portare la canzone nel suo grande mondo elettronico, eppure mantenere la maggior parte del pianoforte preparato mi ha lasciato senza parole”.

Il marchio soul-pop di Einarsson si trasforma inoltre in inni pronti per i club nei brani rivisitati dal produttore messicano Theus Mago, dal produttore techno di Reykjavik/Berlino jadzia e dal duo di danza indie Human Woman, che iniettano un’energia unica nelle loro versioni. Allo stesso modo, l’ensemble di musica elettronica tedesca Brandt Brauer Frick ci porta ancora più in profondità nella notte con la loro pulsante variante della title track. Kaktus rivela anche che “Brandt Brauer Frick è un grande motivo per cui ho iniziato a sperimentare una tecnica di esecuzione estesa su strumenti classici all’interno della mia musica”.

Nato a Reykjavik nel 1992, Kaktus Einarsson inizia a suonare strumenti elettronici all’età di dieci anni all’interno del collettivo Ghostdigital. Con la sua band, Fufanu, ha avuto l’onore di suonare in apertura ai concerti di Radiohead e Red Hot Chili Peppers nella sua città, oltre ad aver aperto i live di Blur ad Hyde Park ed essersi esibiti in importanti festival tra cui il Primavera Sound, Rock Werchter, Musilac e Down The Rabbit Hole. All’età di ventotto anni, Kaktus Einarssoninizia un percorso solista con ‘Kick The Ladder’, il disco che, pubblicato a maggio 2021, raccoglie le sue abilità di compositore, musicista, cantante e produttore, sia nella musica classica che nella più contemporanea pop music.

Tracklist

Daydream Echo (Phil Kieran Rmx) – Chimes (Null+Void Rmx) – Hypnotized (Bufi Rmx) – Ocean’s Heart (Modular Project Rmx) – Story Of Charms (Superpitcher Rmx) – Space Soul (Russian Girls Rmx) – Kick The Ladder (Brandt Brauer Frick Rmx) – Hypnotized (Theus Mago’s Disrespectful Rmx) – No Runaway (Bawrut Rmx) – One Of Those (Human Woman Rmx) – Gone To Be (School of X Rmx) – My Driver (jadzia Rmx) – 45rpm (JFDR Rmx)