Selena Gomez, alla scoperta di Hands To Myself: ecco il significato [VIDEO]

169

selena gomez revival cover

Alla scoperta del terzo singolo dell’album studio Revival: pubblicata nel 2015, Hands To Myself è uno dei più grandi successi di Selena Gomez

Hands To Myself è uno dei singoli di Selena Gomez, incluso nel secondo album studio Revival. Pubblicato nel 2015, Hands To Myself ricalca la scia dei precedenti successi come Good for You e Same Old Love, che hanno anticipato l’album. La canzone è stata scritta da più autori: Julia Michaels, Justin Tranter, Mattias Larsson, Robin Fredriksson e Max Martin. Che si è anche occupato della successiva produzione di Hands To Myself. Nel giro di pochi giorni dalla sua pubblicazione, l’album Revival è balzato in cima alla classifica Billboard Usa, e ha ricevuto la tripla certificazione platino Hands To Myself, invece, è diventata una super hit da oltre 400 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Il significato della canzone

Il brano è sensuale e appassionato: Hands To Myself è dedicato alla femminilità della protagonista, e le parole di Selena Gomez risuonano suadenti all’ascoltatore. La clip, in cui oltre a Selena Gomez ballano anche alcune modelle di Victoria’s Secret, è stata diretta da Alek Keshishian. La controparte maschile è invece il modello statunitense americano Christopher Mason.

Il testo

Come si capisce dal titolo, la centralità della canzone sta nella sensualità dei gesti e del contatto: Non riesco a tenere le mani a posto / Non importa quanto duramente ci provi / Ti voglio tutto per me / Sei una metafora di gin e succo / Quindi forza, dammi un assaggio / Di come si sta vicino a te / Non lascerò che alcuna goccia vada sprecata / Sei una metafora di gin e succo.

Nonostante la passione, però, la relazione tra i due protagonisti è tormentata e in tanti consigliano di chiuderla: Il mio medico dice che non vai bene / Ma la gente dice quello che vuole dire / E dovresti sapere che se potessi / Ti respirerei in ogni singolo giorno. Nonostante la storia sia ormai diventata un amore osteggiato dagli stessi amici, nella strofa finale la cantante ci svela come mai non riesce proprio a controllarsi: Oh, io, io voglio tutto / Voglio tutto, voglio tutto / Non riesco a tenere le mani a posto / Voglio dire, potrei, ma perché dovrei?