“Sidelines”, il nuovo album del trio indie-folk canadese Wild Rivers

48

sidelines album wild rivers

In uscita il prossimo 4 febbraio lavoro discografico del trio che ha ottenuto oltre 200 milioni di streaming e tour americano sold out

“the more I see, the less I know about it” è tra le prime e più importanti strofe di ‘Sidelines’, il nuovo album del trio indie-folk Wild Rivers, una frase che dice tutto sul passaggio all’età adulta e su come, a volta, sia meglio non sapere.

La band di Toronto formato da Khalid Yassein (voce, chitarra, tastiere), Devan Glover (voce) e Andrew Oliver (chitarra, synth) ha un’innata dote alle liriche introspettive ed alle melodie fluide. Co-prodotto da Peter Katis (The National, Interpol, Sharon van Etten) e da Wild Rivers e registrato tra il Connecticut, Los Angeles e l’Ontario, ‘Sidelines’ tocca temi importanti e di formazione, come fare i conti con l’imprevedibilità della vita.

Tra pop, rock, indie e folk, Wild Rivers sono in grado di spaziare tra varie sonorità: i tre, insieme dai tempi dell’università, hanno sempre ascoltato musica di ogni genere e in ‘Sidelines’ – il disco in arrivo il 4 febbraio su etichetta Nettwerk, dopo un album e due ep – racchiude ed amalgama le preferenze musicali di Khalid, Andrew e Devan. Dalla contemplativa ‘Long Time’ alla nostalgica ‘Neon Stars’, scritta in collaborazione con Caitlyn Smith, singer-songwriter di Nashville, alla mid-tempo ‘Bedrock’ fino alla luccicante ‘Stubborn Heart’, ‘Sidelines’ cattura l’essenza di Wild Rivers. Il disco racconta la prospettiva ed il desiderio di essere in un posto in cui non si è, fisicamente ed emotivamente. “I think we’are all kind of struggling with our sense of identity, in the stage of life that we’re in” afferma Devan.

L’esordio di Wild Rivers arriva nel 2016, con l’omonimo album con il quale la band ha catturato sin da subito l’attenzione su di sè, seguito da due ep pubblicati nel 2018 (‘Eighty-Eight’) e nel 2020 (‘Songs To Break Up To’). Negli anni la band ha aperto concerti di The Paper Kites, Jake Bugg e Donovan Woods, costruendo un autentico rapporto con i fan.

“We’ve been fan-facing rather than industri facing’ afferma Khalid. “I think the most success we’ve had up to this point is because of that. Music fans find us”.

In arrivo il 4 febbraio, ‘Sidelines’ raccoglie dieci tracce indie-folk che accompagnano Wild Rivers mentre esplorano nuovi territori sonori, evolvendo sia individualmente che come band.