Suonare il pianoforte, in arrivo un metodo didattico innovativo

37

smart piano

Anche in Italia un metodo didattico innovativo per l’apprendimento musicale. Imparare a suonare non è mai stato così facile e divertente

Dal periodo di lockdown molte persone hanno potuto acquisire nuove conoscenze e competenze grazie a Internet e a corsi online. Questo trend si sta progressivamente rafforzando anche con la fine delle misure restrittive e sta aprendo nuove strade, anche nel mondo della didattica e della musica. Per esempio, per imparare a suonare il piano o la batteria non saranno più necessarie ore e ore di costose lezioni né videogiochi che non sempre offrono un transfer in competenze reali. È infatti in arrivo anche sul mercato italiano un metodo didattico totalmente innovativo lanciato da The One Music Group, azienda internazionale con sede a Pechino e San Francisco, produttrice di strumenti musicali tecnologici e fondatrice della The One Music School.

Sfruttando una tecnologia digitale incorporata, i suoi strumenti musicali – venduti in oltre 50 Paesi nel mondo – rendono l’apprendimento della musica più veloce, più facile e più divertente per tutte le età. Per imparare è sufficiente utilizzare l’applicazione direttamente collegata allo strumento e seguire le indicazioni fornite dall’intelligenza digitale.

Il metodo è semplice: gli utenti collegano i loro dispositivi iOS o Android al pianoforte. L’applicazione è scaricabile gratuitamente e offre tre modi diversi per imparare facilmente le canzoni in pochi minuti: spartiti guidati dai LED, video lezioni e giochi.

Con gli spartiti guidati dai LED l’utente può scegliere tra migliaia di brani che spaziano dalla musica classica al jazz, al pop e altro ancora, e seguirli con le luci LED in tempo reale per suonare immediatamente qualsiasi canzone.

Le video lezioni coprono le nozioni di base del pianoforte e sono integrate con le luci LED, in modo da poter seguire l’insegnante sullo schermo.

Con i giochi l’utente ottiene un punteggio colpendo le barre di scorrimento mentre le note si illuminano sul pianoforte.

Oltre agli strumenti, è possibile imparare a suonare attraverso The ONE Music School, un sistema educativo tecnologico e interattivo che permette in tempo reale a ogni bambino di divertirsi con il pianoforte e la musica, partecipando a lezioni di gruppo da 1:4 a 1:12. Ad oggi, questa scuola, presente in 14 Paesi, conta più di 7.000 aule di pianoforte in tutto il mondo.

L’idea di creare un nuovo metodo di studio della musica, più efficace e coinvolgente, venne in mente al Global CEO e co-fondatore di The ONE Music Group, Bin Ye, quando accompagnò suo figlio alla lezione di piano: si rese conto delle difficoltà dei giovani studenti nell’apprendimento di quello strumento e capì che i ragazzi imparerebbero meglio e più velocemente se l’apprendimento fosse accompagnato dal divertimento. Così decise di aprire una nuova strada e coinvolse in questo progetto musicisti e ingegneri da vari Paesi nel mondo per creare una potente sinergia tra musica e tecnologia.

“Il nostro obiettivo è aiutare le persone a suonare la loro prima canzone in pochi minuti”, dichiara Ben Ye. “Il nostro inventario di spartiti è enorme, per permettere alle persone di imparare con le canzoni che amano e divertirsi mentre si esercitano”.

“Stiamo introducendo un nuovo modo di imparare che sfida le convenzioni educative tradizionali”, spiega Ye. “L’introduzione di un modo divertente di imparare il pianoforte a casa propria grazie alla tecnologia mobile e a Internet è solo l’inizio di quella che crediamo sarà la trasformazione dell’educazione musicale”.

Ad oggi The One Music Group coinvolge artisti e professionisti di fama mondiale: il celebre pianista Lang Lang è suo brand ambassador; lo smart piano One viene utilizzato anche da artisti come Stephen Bradley del gruppo multi-platino No Doubt e da Joseph Hoffman, creatore del “Metodo Hoffman”, uno dei più popolari tutorial online di pianoforte; il professore di Stanford Wang Ge, uno dei creatori dell’app musicale Smule con 25 milioni di utenti, è un consulente e sostenitore di The One.