Tiramisù con canestrelli fichi e rum: la ricetta

Tiramisù con canestrelli fichi e rum: la ricetta

Come preparare uno dei dolci più apprezzati e famosi in Italia e nel mondo: il tiramisù, arricchito da canestrelli, fichi e rum

Le nuove direttive emanate dal Governo per contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus ci impongono di restare a casa. Non sapete cosa fare? Cimentatevi con noi in cucina, realizzando la nostra ricetta, gentilmente fornita dalla Locanda dei Giorgi di Rovegno GE): tiramisù con canestrelli, fichi e rum. Se vi mancano gli ingredienti, potete sempre annotarla tra le cose da fare quano l’emergenza in corso sarà, finalmente, terminata.

Il tiramisù é uno dei dolci più amati dagli italiani e non solo. “Tiramisù”, un nome che indica il risollevarsi, festeggiato in un giorno (il 21 marzo é la Giornata Mondiale del Tiramisù) che, non a caso, coincide con il giorno di inizio della primavera, della bella stagione, della rinascita dopo il rigore invernale.

Secondo la ricostruzione dell’enogastronomo Giuseppe Maffioli il primo tiramisù sarebbe stato servito nel 1970 presso il ristorante “Alle Beccherie” di Treviso, come variante della zuppa inglese. C’è chi invece ne attribuisce la paternità ad altri locali del trevigiano, chi ne colloca le origini negli Anni ’50. Una tesi autorevole lo vuole nato nel 1951 all’Albergo Roma di Tolmezzo, in Carnia, ad opera di Norma Pielli come versione modificata del Dolce Torino. Il dolce sarebbe sarebbe stato realizzato sostituendo il burro con il mascarpone e l’alchermes con il caffè.

Di questo dolce al cucchiaio esistono molteplici varianti. Con gli amaretti al posto dei savoiardi, con la ricotta o lo yogurt invece del mascarpone nelle versioni light, con l’orzo e persino il the match in sostituzione del caffè se preparato per i più piccoli. Esotico al cardamomo, alcolico al Cointreau, speziato alla cannella, piccante al peperoncino. Noi vi proproniamo, la versione con canestrellii, fichi e rum.

Ingredienti

  • 250 gr mascarpone
  • 2 uova
  • 50 g zucchero
  • 4 canestrelli
  • 50 g fichi secchi morbidi
  • rum quanto basta

Preparazione

  • Separate i tuorli dagli albumi
  • Mettete a bagno nel rum i fichi tagliati a pezzetti
  • Montate i tuorli con lo zucchero
  • Aggiungete il mascarpone e montate nuovamente il composto
  • Montate gli albumi con un pizzico di sale a neve ben ferma
  • Aggiungete gli albumi al composto di tuorli e mascarpone e amalgamate bene dal basso verso l’alto
  • Prendete 4 bicchieri e versate sul fondo un cucchiaio di composto
  • Aggiungete il canestrello spezzato
  • Aggiungete un cucchiaio di fichi al rum
  • Mettete sopra i fichi la crema al mascarpone fino a tre quarti del bicchiere
  • Finite con una cucchiaiata generosa di fichi al rum
  • Fate riposare in frigo un paio d’ore