Vertigine, Levante feat. Altarboy: la colonna sonora di Baby

Alla scoperta del testo e significato del brano frutto della collaborazione tra la cantautrice e il duo di producer Tucci-Picciaredda

Dal 17 settembre, è disponibile in radio e in digitale “Vertigine” il nuovo singolo di Levante feat. Altarboy. Un brano che fa parte della colonna sonora (è nei titoli di coda e nel teaser) della stagione finale di Baby, la serie originale italiana Netflix la cui terza stagione ha debuttato dal 16 settembre in 190 Paesi.

“Vertigine” è frutto della collaborazione tra la cantautrice Levante e il duo di producer “elettronici” Altarboy, formato da Attilio Tucci e Sergio Picciaredda, che ha già collaborato in precedenza per le musiche della serie Netflix e ha lavorato alla produzione di questo brano con Antonio Filippelli.

A proposito di questa collaborazione gli Altarboy dichiarano: «Prima del lockdown ci trovavamo nello studio di Marco De Angelis, produttore della serie di Netflix “Baby”, per la quale avevamo già scritto quattro brani della colonna sonora delle prime due stagioni insieme ad artisti del calibro di Billie Eilish, Vasco Rossi, James Blake, Vitalic, Chromatics, London Grammar. La lampadina si è accesa con lui che, già innamoratosi del nostro suono, aveva bisogno per la stagione finale della serie, di un brano dal respiro internazionale però cantato in Italiano. A questo punto, quale cosa migliore di unire noi, indipendenti e di nicchia, a un’artista molto affermata in Italia che potesse interpretare in modo originale il nostro suono; così è uscito il nome di Levante Levante ci piace molto sia per il suo modo particolare di esprimersi e cantare che per l’uso di un linguaggio originale e mai scontato. Non è stato facile lavorare lontani senza mai guardarsi negli occhi e condividere la fase creativa del nostro lavoro ma alla fine siamo soddisfattissimi».

TESTO VERTIGINE – LEVANTE FEAT. ALTARBOY

[1a Strofa]
Ho perso tutto, ho perso un po’ di me
Su una strada irragionevole
Andare in giro a cercarmi negli altri
E non trovare un cuore assomigliarmi
Poi ho dato tutto, ho dato tutto a te
Senza gloria e senza remore
Ci siamo stretti negli occhi, negli anni, le mani
Perché non sei qui a tenermi?

[Pre-Rit. 1]
Ed io non so più vivere
E tu mi manchi più di me

[Rit. 1]
Ed io rimango qui, io rimango qui
Che ho ancora il cuore in mano
Prendetene e mangiatene tutti
Sì, dai tutti, esageriamo!

[2a Strofa]
Ho fatto un tuffo, qui è vertigine
Mi hai spinto via dentro le lacrime
Un vuoto al petto, la vetta, l’asfalto
Mani in alto, le parole sono armi

[Pre-Rit. 2]
E mi scappa da ridere
E tu mi manchi più di me

[Rit. 2]
Ed io rimango qui, io rimango qui
Che ho ancora il cuore in mano
Prendetene e mangiatene tutti
Sì, dai tutti, esageriamo!
Io rimango qui, io rimango qui
Che non ho ancora paura
Di dare via la pelle e vivere come stelle
E vivere per me

[Break Strumentale]

[Rit. 3]
Ed io rimango qui, io rimango qui
Con questo cuore in mano
Lasciatemene un grammo
E il resto è vostro, però non esageriamo
Io rimango qui, io rimango qui
Che non ho ancora paura
Di dare via la pelle e vivere come stelle
E vivere per me

CHI SONO GLI ALTARBOY

Altarboy è una storia che nasce nelle cantine dei Parioli, quartiere di Roma dove due ragazzi di sedici anni passavano i pomeriggi a registrare nastri dei loro mix Hip Hop. Il duo di Dj producer e composer formato da Attilio Tucci e Sergio Picciaredda cresciuti a pane e vinile, infarciti di POP 80, Italo Disco e New Wave, entra in sintonia velocemente e si consolida sulla scena dell’elettronica internazionale sia attraverso le proprie produzioni che esibendosi in back to back nei club più importanti di riferimento.

Nel 2010 mentre stanno registrando al Forum Music Village Studio di Roma decidono di dare vita al progetto discografico e live Altarboy. Le produzioni rigorosamente su vinile finiscono sold out negli store più importanti della scena internazionale, Tecnique-Tokyo, Hardwax-Berlino, Techno import-Parigi, Amoeba Music-Los Angeles, Phonica-Londra, Remix-Roma, Serendeepity-Milano, Disco più-Rimini.

Il 2017 rappresenta per loro un nuovo inizio. Concludono la loro residenza al Vicious club di Roma, e tornando alle origini cominciano a lavorare a “Way Beyond” il loro primo album di pop elettronico dalle atmosfere dream, di cui quattro singoli (“You on Me”, “Blow” Tonight e “Keep it on your mind”) sempre presenti nel “best of the week” di iTunes, vengono inseriti da Netflix nella colonna sonora della serie “Baby” e da Studio Canal nella serie “The Sanctuary”. YouTube Music li considera tra i 50 artisti che hanno dettato il suono del 2019. L’album uscito a ottobre 2019 viene presentato live al MAXXI di Roma a Spring Attitude Festival e in una settimana raggiunge 500000 streaming su Spotify.