“Bon Ton”, il nuovo singolo di Debora Pagano

16

ROMA – Il nuovo singolo della cantautrice Debora Pagano, in uscita oggi (27 maggio), segna un nuovo punto nel percorso dell’artista, il titolo della sua nuova canzone è ‘Bon Ton’. La canzone nasce da una nuova consapevolezza artistica necessaria a dare forza alla propria voce e a smuovere tutto con un pop-elettronico che strizza l’occhio anche al rock. ‘Bon Ton’ è stata scritta da Debora Pagano e composta e arrangiata musicalmente dal producer Mario Meli e prodotta sempre insieme a Gotham Dischi, ma distribuita per la prima volta da INgrooves.

Il testo di questa canzone è nato dall’esigenza di ‘gridare’ con chiave ironica la forza della cantautrice che nonostante tutto e tutti vuole vivere di musica, prega Dio di non averla cambiata e non averla piegata alle ipocrisie e ai luoghi comuni in cui spesso scivoliamo, e soprattutto essendo consapevole e sicura di sè ma senza neanche prendersi troppo sul serio. Il Bon Ton può essere seguito o meno nella vita comune, ma non bisogna confondere le buone maniere dal diventare schiavi di dinamiche che non ci appartengono solo per compiacere gli altri, e quindi in questo caso non seguire il Bon Ton serve proprio ad affermare se stessi, consapevoli del proprio obiettivo, nel rispetto degli, con ironia e provocazione ma senza sottomissione.

Il videoclip ufficiale verrà pubblicato su tutti i canali e i social dell’artista nella stessa data di release del brano, ed è uno dei primi nel suo genere interamente girato in verticale e ideato principalmente per le piattaforme social. Un video home-made senza troppe pretese come ormai siamo abituati a vedere sempre più spesso, perché alla fine, l’ironia, la personalità e la musica si possono condividere anche non in ultra HD, l’importante per la cantautrice è il contenuto e non il contenitore.

“Sono una persona estremamente rigorosa e precisa, forse anche un po’ all’antica su alcune cose, e la contraddizione di non seguire il ‘Bon Ton’ per uscire dai miei stessi schemi e far sentire la mia voce mi piace. Penso che a volte sia necessario non seguire le regole per essere più rigorosi usando l’ironia, ma con la stessa ironia si possono dire molte verità scomode che altrimenti non ci sarebbe permesso. Bisogna essere consapevoli dei propri limiti ma soprattutto dei propri talenti e portarli avanti, perseguire un obiettivo con serietà e determinazione, ma allo stesso tempo senza prendersi troppo sul serio, diciamo che secondo me va bene ‘crederci’ ma non ‘credersela’ troppo”.