“Bruxelles je t’aime”, l’omaggio alla città natale di Angèle

40

bruxelles je t'aime

La popstar belga ha pubblicato il brano disponibile in radio dal 19 novembre e fa parte del nuovo album “Nonante-cinq” in uscita il 10 dicembre

MILANO – La popstar belga Angèle (all’anagrafe Angèle Van Laeken) ha pubblicato il suo nuovo singolo “Bruxelles je t’aime”, un omaggio alla sua città natale, in rotazione radiofonica in Italia da venerdì 19 novembre. Si tratta della prima uscita dopo la collaborazione con la superstar internazionale Dua Lipa sulle note della hit “Fever”, per cui le due artiste hanno girato anche un bellissimo videoclip a Londra lo scorso anno.

Anche “Bruxelles, je t’aime” arriva accompagnato da una clip in cui l’artista viaggia su un treno partito da Parigi (dove Angèle vive attualmente) verso la sua città natale, Bruxelles.

Il cuore dell’artista non sa decidersi tra Bruxelles e Parigi: anche se ama moltissimo la capitale francese dove vive la maggior parte del tempo, Angèle continua a provare un profondo sentimento verso la sua città natale, dove si trovano anche la sua famiglia e gli amici d’infanzia. Belga o francesi, si dice che tutte le donne parigine siano profondamente attaccate alla città da cui provengono.

La fama e il successo ottenuto da Angèle in Francia è incredibile, ma la cantante rimane la giovane donna che ha cominciato la sua carriera nei bar di Bruxelles, suonando il piano ed esibendosi con brani poi divenuti celebri su Instagram. Il nuovo album in studio è stato realizzato con Tristan Salvati, fedele collaboratore fin dagli esordi. Il mixaggio del nuovo brano è stato affidato all’americano Josh Gudwin (Dua Lipa, Justin Bieber, J Balvin), che si è unito al team che ha prodotto la canzone.

Angèle ha raccontato: “Bruxelles je t’aime è stato composto durante il primo lockdown. Avevo già realizzato la melodia e iniziato anche la produzione, ma è soltanto quando ho capito che ero costretta a stare lontana dalla mia città che ho scritto questa dichiarazione d’amore. Mi piace l’idea di parlare della mia città come se fosse un amante, proprio come in una relazione…ci si ama, ci si lascia…ci si manca, ma non ci si dimentica mai l’uno dell’altro. E Bruxelles è un amante in cui vedo il mio passato e sono in grado di vedere il mio futuro. Conosco tutti i suoi difetti e li accetto. Ho trascorso molti anni via da questa città e mi è mancata sempre tantissimo, tanto che ogni volta che ci ritorno mi sento rassicurata. Penso sia questa la sensazione che si prova quando si torna a casa. La nuova canzone è dunque una celebrazione. Ho sognato di ballare coi miei amici a Bruxelles e oggi è finalmente possibile”.

“Bruxelles, je t’aime” è il primo estratto del secondo disco della cantante, “Nonante-cinq”, in uscita in tutto il mondo il prossimo 10 dicembre.

Tracklist dell’album “Nonante-cinq” – in uscita il 10 dicembre 2021

Bruxelles je t’aime
Libre
On s’habitue
Solo
Pensées Positives
Taxi
Démons (feat. Damso)
Plus de sens
Tempête
Profite
Mots Justes
Mauvais rêves

Oltre a lavorare alla sua musica, Angèle è il nuovo volto della collezione Chanel’s 2021 Eye Makeup e testimonial generale del brand. Angèle è un’artista indipendente, che produce musica nella sua camera con una felpa ‘oversize’ su cui vi è la scritta “Do It Yourself” (“Fallo da solo”). Crea i suoi personalissimi testi e inventa i propri suoni che riflettono il suo stile, incisivo e diretto. Angèle ha fondato una propria casa discografica (Angèle VL), è una ‘portavoce’ della propria generazione, una femminista, fluida e di larghe vedute, oltre ad essere un’artista tuttofare in un mondo in cui i generi musicali non esistono più. Pop, rap e musica elettronica si fondono in un genere indistinto.

Il suo album di debutto Brol è uscito nel 2018 e ha venduto oltre 1 milione di copie solo in Francia e oltre 500.000 nel resto del mondo, accumulando oltre 2 miliardi di stream globali e lanciando Angèle come una star della musica francofona. Il titolo del disco viene da un termine che appartiene allo slang belga ed è particolarmente vicino al cuore della cantante: “Volevo una parola belga come titolo del mio primo album, e questo termine mi ha sempre fatto sorridere. ‘Brol’ significa ‘casino’ oppure ‘caos’, ma è visto con un’accezione positiva e ottimistica e non è connato in maniera negativa. Questo termine mi ricorda della mia infanzia e del mio Paese. Siccome ora vivo sempre meno in Belgio, questa parola mi è di grande conforto”.

Nata e cresciuta in una famiglia di artisti, Angèle ha la musica nel sangue: dopo aver studiato jazz, ha iniziato a pubblicare cover di classici del pop su Instagram, divenendo sempre più popolare e costruendosi un nutrito seguito. Libera e indipendente, si scontra contro le ‘etichette’ e i “ruoli”. Le sue prime tre hit (“La Loi de Murphy”, “Je veux tes Yeux” e “La Thune”) sono un’introduzione alla sua identità musicale. Nel 2020 duetta con Dua Lipa sulle note di “Fever” (oltre 75 milioni di views su YouTube e 182 milioni di stream su Spotify), che rimane in vetta all’airplay francese per intere settimane. E’ stata inoltre ospite all’interno dell’evento in live streaming di Dua Lipa, Studio 2054, presentando il singolo e ottenendo oltre 5 milioni di visualizzazioni nel mondo. Il 10 dicembre uscirà il suo secondo attesissimo album “Nonante-cinq” ed è pronta a conquistare tutti, ancora una volta.