Gionta: disponibile il nuovo Ep “Madri, Figlie e Spiriti Stanchi”

25

ALGHERO – Disponibile nei digital store Madri, Figlie e Spiriti Stanchi, nuovo EP di Gionta, scritto, composto e registrato ad Alghero dallo stesso artista con la produzione di Roberto Gabrielli.

Il titolo di questo lavoro discografico prende spunto dalla preghiera “Padre, Figlio e Spirito Santo” della fede cristiana. “Racconta l’amore in ogni suo aspetto: quello affettivo, quello carnale, quello empatico – dichiara lo stesso artista – Racconta però anche della malinconia, delle illusioni e conseguenti delusioni che questo può portare. L’epoca nella quale viviamo è stancante e i nostri spiriti sono soprattutto stanchi. L’EP racconta, dunque, anche di come le proiezioni mentali, figlie, appunto dei nostri Spiriti Stanchi sopracitati, influiscano sulla nostra vita e sul nostro modo di pensare”.

Antonio Francesco Daga (in arte Gionta) nasce a Sassari il 20 gennaio 1995 e vive in una piccola frazione della cittadina di Alghero. Inizia a cantare sin da bambino e ad esibirsi dai 12 anni circa con alcune band hard rock locali. Durante gli anni delle scuole superiori incontra il suo grande amico e chitarrista Fabrizio Zara portando avanti in parallelo un progetto di cantautorato classico dal nome AplusF.

Le esperienze con le band continuano in maniera sporadica (in quest’ultimo periodo principalmente con la band Krakatoa) mentre il progetto assieme al suo chitarrista va avanti ormai dal 2013. Nel 2016 partecipa, con il progetto AplusF, ad un piccolo tour di 3 date in Polonia. Nel 2019 parte il suo progetto solista con lo pseudonimo Antonio F ed esce con l’EP “Space Monkeys” dove la voce è assoluta protagonista con il vocal looping e l’utilizzo di una loopstation.

Nel 2021 con il nome d’arte Gionta continua con il suo nuovo album “Eyes of a desperate soul” dove la voce è sempre protagonista tramite il vocal looping, ma al progetto vengono aggiunte sonorità elettroniche, new wave e rock, con la fondamentale produzione di Matyah (Mattia Uldanck) e le importanti collaborazioni di Federico Morittu al basso e Antonio Fortunato alla chitarra.

Nel 2022 pubblica l’EP “Madri, Figlie e Spiriti Stanchi” con la collaborazione di Roberto Gabrielli. Collabora attualmente, e ha collaborato, con diverse realtà musicali nazionali e internazionali per produzioni dance/pop/alternative.