Lady Gaga trionfa nella notte degli Oscar 2019 con “Shallow”

Lady Gaga I'll never love again

Con “Shallow”, Miss Germanotta si aggiudica l’ambita statuetta, continuando a far sognare con una splendida interpretazione sul palco insieme a Bradley Cooper e non solo

Che “A Star is Born” avesse segnato un debutto di grande successo per Lady Gaga e Bradley Cooper apparse da subito chiaro e lo descrivemmo nel nostro precedente articolo sul film. La storia che pur senza uno sperato lieto fine fece sognare gli spettatori decretando una sagace abilità come attrice per la cantante italo-americana e face palpitare i cuori con il divampare dell’amore tra uno splendido Bradley Cooper e la ragazza della porta accanto, che fa umilmente la cameriera ma che porta in sé il sogno della vita, ha svelato un finale da Oscar.

Proprio così, Lady Gaga si è aggiudicata l’ambita statuetta come migliore interpretazione per “Shallow”, colonna sonora della pellicola (brano in vetta alla nostra Top10 internazionale novembre 2018). Arrivata sola sul red carpet del Dolby Theatre di Los Angeles senza alcun accompagnatore né accompagnatrice, Miss Stefani Joanne Angelina Germanotta ha optato per un look total black quasi regale, un vestito elegante e raffinato come meritano le vere dive di Hollywood che non temono rivali e l’unico diamante che si è concessa, l’ha indossato al collo, un prezioso Tiffany gold da 128.54 carati, a dimostrare un senso di ringraziamento alle sue capacità ed al suo talento. E non ha sbagliato neppure questa volta facendo puntare su di sé i riflettori e regalando alla notte tanto attesa dal cinema un momento indimenticabile.

Dopo la proclamazione, sicura ed emozionata è salita sul palco mano nella mano con Bradley Cooper in smocking nero e con sguardi sognanti e di intesa hanno intonato la canzone premiata. Il tempo in quell’attimo allo spegnersi delle luci si è come fermato e la platea è scesa in una situazione di intimità condivisa che trapela da ogni video riporti l’esibizione di grande pathos. Un’intimità che alcuni indiscretamente abbinano ad un sentimento non solo recitato.

Le note sono scivolate via dolci tra le parole, gli occhi si sono immortalati e i corpi al culmine dell’estensione si sono avvicinati raccogliendosi in un abbraccio visivo che in lieve simbiosi li ha sfiorati nel viso trattenendo un bacio che forse non sarebbe stato parte del copione ma del sentire dei due.

Al di là però del flirt che ha salato i gossip della notte degli Oscar 2019 e che i fans, certi, desidererebbero come a coronare nella realtà il finale non avuto nel film di contro ad altri che tifano invece per la bellezza statuaria della compagna e madre dell’unica figlia di Bradley, Irina Shayk, Lady Gaga ha dimostrato pienamente su quel palco tutta la grinta e la determinazione che la hanno guidata e animata da sempre fino condurla lì. Il suo discorso con stretto l’Oscar in mano è stata la celebrazione del non scoraggiarsi mai e del perseverare verso ciò fortemente vogliamo:

«Se sei a casa, e sei seduto sul tuo divano, e stai guardando questo momento, devi sapere che questo è il risultato di un duro lavoro. L’importante non è vincere, ma non arrendersi mai. Se hai un sogno, combatti per esso. Non è importante il numero di volte in cui vieni rifiutato o cadi, importa quante volte ti alzi e, coraggiosamente, vai avanti».