“The Dark Of The Matinée” unplugged di Noemi Smorra [VIDEO]

103

noemi smorra natale

Noemi Smorra e Simone Gianlorenzi si incontrano una mattina prima del lockdown “natalizio” e fra le mura domestiche nasce una versione unplugged di “The Dark Of The Matinée” dei Franz Ferdinand.

Il brit rock persiste nella vita de La_Smorra (instapage), questa volta accompagnata dalla sola chitarra acustica e dopo il successo di “Adesso” pubblicato lo scorso settembre da Maqueta Records, chiude questo buio 2020 con una canzone che riprende le tematiche in sospeso e fra le più care nella vita dell’artista.

Si torna a parlare del “qui ed ora” e della possibilità di liberarsi dalle vesti che nascondono il proprio essere con i suoi conflitti interiori, il proprio sentire e agire, per pianificare liberamente ogni viaggio nella più intima peculiarità. “The Dark Of The Matinée” è un invito a conoscerla nella sua parte più dark per scoprire non solo il suo universo artistico e musicale, ma anche quel che nasconde sotto la maschera di attrice.

Abbiamo vissuto un anno non facile, io in particolar modo. Oltre un lutto in famiglia, ho anche preso il Covid-19. Quest’anno il buio ha segnato la mia vita, motivo per il quale nel videoclip ho voluto simbolicamente con il gesto dell’apertura delle finestre, far entrare un po’ di luce nelle mie giornate. Simone Gianlorenzi ha prodotto questa versione unplugged anche per siglare la nostra lunga amicizia e collaborazione ed augurare ai nostri fan e sostenitori di poter uscire presto dalle nostre stanze buie dove siamo stati per lungo tempo costretti a vivere”.

Nata a Roma nel 1983 da padre musicista napoletano, mamma olandese e con origini turche, sportiva praticante fino a 18 anni, già centometrista, all’età di diciannove anni esordisce come cantante con l’esperienza di Domenica In.

Contemporaneamente entra all’Accademia Nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico” dove studia recitazione, percorso che, qualche anno dopo, le permetterà di essere scelta come coprotagonista della commedia musicale “Datemi tre Caravelle”, al Teatro Sistina di Roma con Alessandro Preziosi, esperienza che avrà un seguito con la partecipazione a diverse fiction televisive.

L’incrocio fra recitazione e canto diventa un elemento fondamentale nella sua carriera. Nel 2008 debutta con il musical “La Divina Commedia Opera” dove interpreta Pia de’ Tolomei e due anni dopo Michele Guardì la vuole per il ruolo di Lucia Mondella nel cast stellare dei suoi “I Promessi Sposi – Opera Moderna” che debutta allo Stadio San Siro a Milano. Seguono anni molto prolifici in cui l’artista sa mettere in luce una poliedricità che le permette di spaziare molto fra i generi teatrali.

Il suo progetto discografico prende il via tre anni e mezzo fa con la direzione artistica di Fernando Alba, maestro nella realizzazione di colonne sonore e cantautore della nuova generazione. Insieme realizzano l’EP-Album “Trasparente” che contiene il singolo omonimo di cui è stato realizzato il videoclip, la cover di “The Blower’s Daughter” di Damian Rice, ma soprattutto il brano “Golden Leaves” frutto della collaborazione con la Popstar russa Lena Katina, ex-componente del duo t.A.T.u.

Da questa magnifica collaborazione internazionale scaturiscono numerose e prestigiose opportunità: la canzone viene infatti inserita in “This Is Who I Am” della ex t.A.T.u. e Noemi si esibisce all’Auditorium Parco della Musica ospite della Popstar nel concerto di presentazione dell’album. A gennaio 2015 viene rilasciato il video di “Golden Leaves”,  il video conquista il web e le tv musicali di diverse parti del mondo approdando nella Top-Ten di Muz1 TV in Russia ricevendo riconoscimenti in importanti festival internazionali fino alla proiezione nel celeberrimo Chinese Theatre di Hollywood. Noemi entra nel cuore di nuovi fan internazionali che daranno vita all’estero di molte “fan page” a lei dedicate.

Nell’estate del 2015 torna sul set con un ruolo da protagonista nel film “Ballad in Blood” diretto dal maestro del thriller-horror Ruggero Deodato, dove recita in inglese, essendo l’opera destinata alla distribuzione internazionale. In autunno debutta nuovamente al Teatro degli Arcimboldi di Milano ne “I Promessi Sposi – Opera Moderna” di Guardì con il terzo allestimento, segue una tournée di grande successo nelle maggiori città italiane. Nella primavera del 2016 Noemi va in Germania ritrovando Lena Katina come ospite in due concerti e gira a Berlino il video di “This Song” (traccia 3 dell’EP) per la regìa di Livia Alcalde. Il video viene proiettato in anteprima mondiale per FTL Moda l’8 settembre 2016 durante la celebre Fashion Week di New York.

In autunno la sua canzone “Il Giorno del Risveglio” viene selezionata tra le 60 che accedono alle audizioni di Sanremo Giovani. Il video, rilasciato ufficialmente nel 2017, riceve numerose nomination in festival nazionali e stranieri. L’estate scorsa viene pubblicata il featuring con l’artista venezuelana Stephania Sanquiz “Hojas Amarillas”, versione in lingua spagnola di “Golden Leaves” destinata al Sudamerica. Il singolo entra  nella classifica delle canzoni Pop più vendute su iTunes in Messico.

Durante la stagione teatrale 2018 – 2019 la ritroviamo protagonista femminile dello spettacolo “Musicanti – Il Musical con le Canzoni di Pino Daniele”, scritto da Alessandra Della Guardia e Urbano Lione, con la direzione artistica di Fabio Massimo Colasanti. Il progetto viene accolto con grande entusiasmo dal pubblico italiano che ne riconosce la valenza artistica e stilistica.

A dicembre 2019 debutta debutta nel ruolo di Giulia con la commedia “Insopportabilemtente Donna – Live a Teatro” di e con Tess Masazza, diretta da Augusto Fornari e prodotta dalla Vivo Concerti, mentre a gennaio 2020 viene scelta per interpretare Francesca Da Rimini e Matelda nel nuovo allestimento dello spettacolo teatrale “La Divina Commedia Opera Musical”, diretto da Andrea Ortis  e prodotto dalla MIC srl di Gabriele Gravina.

A settembre 2020 pubblica il nuovo singolo “Adesso”, scritto da lei e Fernando Alba, che ha curato anche la produzione artistica. Questo brano mostra la sua evoluzione artistica ed anticipa alcuni temi del nuovo album previsto per il 2021.

LEGGI ANCHE: