David Crosby, il 26 ottobre esce “Here If You Listen”

MILANO – Il 26 ottobre uscirà, per BMG Rights Management (Italy), “Here If You Listen”, il quarto album da solista in cinque anni di David Crosby anticipato dal primo singolo “Glory”, già nelle radio. È una corsa inaspettata che dimostra come sua passione musicale sia più potente che mai. Con “Here If You Listen” il cantautore di 77 anni continua la singolare serie creativa, offrendo uno dei suoi album più gioiosamente avventurosi in una carriera che abbraccia sei decenni propizi.

In “Here If You Listen”, Crosby ritrova i tre musicisti con cui ha collaborato nel suo album del 2016 “Lighthouse” e che hanno poi suonato con lui nell’ultimo tour: Michael League dei Snarky Puppy,Michelle Willise Becca Stevens. Ancor più che in “Lighthouse”, in “Here If You Listen” emerge uno sforzo altamente collaborativo, con tutti e quattro gli artisti che si scambiano le voci principali e portano il loro songwriting distinto al mix.

“Se lasciare un gruppo come Crosby, Stills & Nash era come saltare da una scogliera, trovare la Lighthouse Band è stato come far crescere le ali a metà strada” dice Crosby. “Queste tre persone sono così sorprendentemente talentuose, che non ho letteralmente potuto resistere a fare questo disco con loro”.

Prodotto da Leaguee co-prodotto da Stevens, Willis e Crosby, “Here If You Listen” porta un suono spinto, acusticamente guidato, incentrato sulle straordinarie armonie della band. Ma, nonostante la sua semplicità sonora e le sue percussioni minimali, l’album si svolge in infinite variazioni di texture che trovano ogni musicista attingere alla propria tavolozza e sensibilità idiosincratica. “Le canzoni stanno assumendo tutte le nostre influenze collettive, il che è un pò folle se ci pensi, come, ad esempio, ascoltare l’influenza di Björk in una canzone con i testi di David Crosby.” note di League.

Con la maggior parte dell’album scritto in collaborazione con lo studio di Brooklyn Atlantic Sound, “Here If You Listen” abbina i suoi intricati arrangiamenti con testi sia crudi sia ricchi di intuizioni. In sintonia con il caos dei nostri giorni ma visionario in prospettiva, i brani da una parte mettono in discussione, sfidano e richiedono auto-riflessione, dall’altra illuminano e leniscono.

Da una canzone all’altra, “Here If You Listen” irradia il palpabile senso di gioia e meraviglia che ogni musicista ha portato alla creazione dell’album. “Mi piace il fatto che suoni come quello che è realmente successo: quattro persone provenienti da ambienti diversi, con rispetto reciproco e impegno per il loro lavoro, che si uniscono per creare qualcosa che hanno trovato significativo” dice Willis.

Crosby sarà in Italia per due concerti, con il tour di “Skytrails” (il disco uscito nel 2017), l’11 settembre a Milano al Teatro Dal Verme e il 12 a Roma all’Auditorium Parco della musica (Sala Cecilia). Il tour di “Here If You Listen” partirà in autunno negli USA. Sarà un tour di cinque settimane, coast to coast, prenderà il via il 2 novembre dal Neptune Theatre di Seattle, WA e terminerà l’8 dicembre al Capitol Theatre di Port Chester, NY.