In radio “Bukowski (nel dubbio bevo)”, il nuovo singolo de Le Tendenze

22
foto di Pamela Rovaris

MILANO – In radio “Bukowski (nel dubbio bevo)”, il singolo de Le Tendenze contenuto nel loro nuovo album “Inquinamento psicologico”, dal 16 settembre in digitale (distribuito Artist First). “Bukowski (nel dubbio bevo)” parla di paranoie e di ossessioni. Il testo racconta di pensieri, immagini e metafore che rappresentano il caotico mondo della mente. Le strofe sono cantate in maniera molto riflessiva ed intima, con voci che fluttuano in sottofondo piene di echi, proprio a simulare il rapporto fra noi ed i pensieri negativi. Il riff di violini dà al brano un’atmosfera malinconica e allo stesso tempo sinistra, mentre la batteria hip hop gli dona un’atmosfera ancora più scura ed urban, in virtù del fatto che molte ‘scene’ del testo accadono di notte a Milano.

“La scelta del titolo è una bella storia. Durante una serata con amici verso dicembre 2019 – affermano LE TENDENZE – abbiamo conosciuto il poeta Roland Webster e siamo rimasti colpiti da un suo ‘trafiletto poetico’ che recita: ‘Ho letto un racconto di Bukowski, dove una puttana aveva il tuo stesso nome, ho riso, poi pianto. Dimmi te la conclusione…’. La cosa incredibile è che quella frase rappresenta un mood che vivevamo in quel periodo, ovvero tante serate con amici e tante tante paranoie lì sotto a ‘premere’ per uscire. Daniele e Roland si trovarono un pomeriggio per una sessione di scrittura dalla quale uscì un’idea di testo, che poi abbiamo perfezionato e musicato.

Bukowski era il personaggio perfetto per rappresentare ossessioni e paranoie e la frase: ‘Nel dubbio bevo, nel dubbio annego, ci ubriachiamo con il nostro ego’, non poteva che riassumere tutto il senso del brano. La canzone si potrebbe quasi definire come un ‘thriller d’autore’. Thriller perché le ‘scene’ presenti nel testo sono molto sinistre. D’autore perché ci sono molti passaggi nei quali converge il linguaggio del cantautorato”. Il brano è contenuto in “Inquinamento psicologico” e questa è la track list: “Voglio Partire”, “Ossigeno (mi sei mancato)”, “Bel ritornello”, “Bugiardo (happy birthday)”, “Flipper Emotivi”, “Bukowski (nel dubbio bevo)”, “Vivere Leggeri”, “John Lennon (mi piace)” e “Samsara”.

“Inquinamento Psicologico” è un concept album dalle sonorità ‘multiface pop’ che parla del rapporto fra noi ed il nostro mondo interiore. Le attività umane inquinano la Terra ogni giorno per colpa del consumismo sfrenato e l’inquinamento ambientale è al centro della nostra vita. Quest’album fa luce su un altro tipo di inquinamento: quello psicologico, cioè l’insieme delle parti interiori inquinate di ogni persona: pensieri negativi, rabbia, odio, invidia, ansia & paranoie. Tutti questi possono essere trasformati in amore! Tutti noi possiamo ricominciare da capo. Sempre.