The New Four Seasons: Max Richter con la nuova versione di “Recomposed”

68

max richter the new four seasons cover

Il pionieristico compositore Max Richter torna nel mondo sonoro delle Quattro Stagioni di Vivaldi in uscita del prossimo 10 giugno

A dieci anni dall’uscita del suo affascinante album Recomposed, il pionieristico compositore Max Richter torna nel mondo sonoro delle Quattro Stagioni di Vivaldi. Registrato con la violinista Elena Urioste e i musicisti di Chineke! Orchestra, The New Four Seasons vede Richter creare una nuova versione di Recomposed per strumenti d’epoca, utilizzando corde di budello e sintetizzatori vintage per creare un “suono più grintoso e più punk rock”. Il nuovo album sarà pubblicato da Deutsche Grammophon il 10 giugno 2022, preceduto da brani di prova tra cui “Spring 1” che esce oggi (ascolta ora è https://umi.lnk.to/5oAqIMvT). Richter e Chineke! si esibiranno anche insieme dal vivo per la prima volta giovedì 16 giugno in un esclusivo concerto all’aperto a Londra “Live at Chelsea”, con i biglietti in già in vendita.

Pubblicato nell’estate 2012, la rielaborazione del capolavoro barocco realizzata da Richter ha raggiunto la vetta delle classifiche classiche in 22 paesi. Prendendo un’opera che aveva sempre amato ma che secondo lui aveva perso il suo impatto a causa della sovraesposizione, il compositore ha intrapreso quella che ha definito “una missione di salvataggio personale” e ha intrecciato il DNA musicale di Vivaldi in qualcosa di fresco ed eccitante. Il suo best seller globale ha accumulato oltre 450 milioni di stream, inclusi 110 milioni di stream per “Spring 1”, mentre il catalogo di Richter ha continuato a crescere fino a superare i 3 miliardi.

Recomposed continua ad attrarre nuovi ascoltatori attraverso il suo utilizzo nelle colonne sonore di serie TV di successo tra l’Amica geniale, Bridgerton e The Crown, che insieme hanno visto gli stream di “Spring 1” triplicati dopo la messa in onda. È stato anche utilizzato in Chef’s Table, Orphan Black e The Current War. È presente nei programmi dei concerti in tutto il mondo, per non parlare dei preferiti del suo utilizzo da parte di ballerini, pattinatori sul ghiaccio, attori, registi, stilisti e altro ancora. “Spring 1” è una delle tracce preferite dal nuotatore olimpico Adam Peaty, così come da Christine & The Queens che l’hanno descritta come “il miglior brano di cui innamorarsi” e Diddy che l’ha definita la sua “musica a tema”. Dopo aver eseguito Recomposed dal vivo molte volte nell’ultimo decennio, Richter è stato ispirato dagli strumenti d’epoca a reimmaginare il lavoro per intraprendere “un nuovo viaggio attraverso il testo usando i colori di Vivaldi”. The New Four Seasons applica una tavolozza barocca alla partitura in cui trasforma o sovverte frammenti dei quattro concerti per violino originali rifrangendoli attraverso diversi prismi musicali, ruotandoli in forme e colori diversi e avvolgendoli in impostazioni orchestrali completamente diverse.

Richter ha rivisitato anche l’elettronica, in questo caso optando per i sintetizzatori Moog degli anni ’70 – “l’equivalente degli Stradivari”. Alla domanda sulla differenza di suono tra le corde moderne e quelle d’epoca, ride: “Ho sentito qualcuno dire che è la differenza tra il burro di arachidi liscio e il burro di arachidi croccante, un paragone azzeccato!”.

Chineke! Orchestra ha collaborato con Richter all’album dopo aver lavorato insieme a un’esibizione della sua colonna sonora Waltz with Bashir nel 2018. Fondata da Chi-chi Nwanoku OBE nel 2015, Chineke! è la prima orchestra a maggioranza nera ed etnicamente diversificata in Europa. I membri di Chineke! modificano e celebrano la diversità nella musica classica trasformandosi secondo Richter n un “un faro, che illumina la strada all’interno della musica classica per come un ensemble può riflettere la realtà del mondo in cui viviamo”. A completare la squadra c’era la giovane violinista Elena Urioste, che aveva suonato con Chineke! prima ed era semplicemente, dice Richter, “un adattamento ovvio”. Chi-chi Nwanoku OBE, Fondatore e Direttore Artistico ed Esecutivo di Chineke! Foundation, afferma: “Per Max rivolgersi ad un gruppo moderno chiedendo di suonare con le corde di budello aggiunge una dimensione extra di curiosità, di avventura, di esplorazione”. Non abituato a strumenti d’epoca, Urioste e Chineke! preparato per la registrazione con workshop a Londra guidati da Nwanoku e specialisti del barocco Bojan Čičić, David Bates e Davina Clarke. Ai musicisti è stato insegnata la tecnica d’arco barocca, come attaccare e arpeggiare sulle corde di budello, oltre a familiarizzare con una diversa qualità del suono.

Il processo di apprendimento è continuato nello studio di registrazione di Richter nell’Oxfordshire, fondato dal compositore e dalla sua compagna, l’artista Yulia Mahr. Compositore e musicisti hanno lavorato in stretta collaborazione, senza un direttore d’orchestra, discutendo tutti gli aspetti della musica, dalla tecnica strumentale barocca al linguaggio e alla narrazione coinvolti nell’originale di Vivaldi. La nuova versione di Richter, spiega Nwanoku, “è sempre la stessa tematica: si tratta solo dare il tocco del 21° secolo”. Felice dai risultati ottenuti nelle prime sessioni di registrazione, Richter ha espresso grande ammirazione per i musicisti. “Chineke! è una band giovane e per questo ti sembra di lavorare con il futuro”, afferma e aggiunge in merito a Urioste, “È stato incredibile vederla trovare il suo modo di far parlare la musica. È decisamente brillante”. La stessa Urioste ha riassunto lo spirito delle sessioni: “È raro che un progetto con così tante persone coinvolte abbia un livello di impegno così incredibile. E il fare musica è stato così organico, bello e caldo e tutte le cose che speri in un progetto”.

TRACKLIST

1. Spring 0

2. Spring 1

3. Spring 2

4. Spring 3

5. Summer 1

6. Summer 2

7. Summer 3

8. Autumn 1

9. Autumn 2

10. Autumn 3

11. Winter 1

12. Winter 2

13. Winter 3

LP

SIDE A: 1-7

SIDE B: 8-13