Classifica musica italiana marzo 2021, la top 10 del mese

1763

i mortali colapescedimartino

Colapesce e Dimartino in vetta con “Musica leggerissima”, poi Francesca Michielin e Fedez con “Chiamami per nome”. Chiudono i Maneskin con “Zitti e buoni”

MILANO – Con la primavera ormai arrivata, continuiamo a svagarci – nonostante l’emergenza Coronavirus – grazie alla top 10 della musica italiana targata L’Opinionista, la terza del 2021, che risente totalmente del Festival di Sanremo. In vetta a marzo, infatti, troviamo Colapesce e Dimartino con “Musica leggerissima”: con l’approdo dell’indie a Sanremo non poteva non occupare la prima posizione quello che è senza dubbio il tormentone dell’edizione 2021. I due artisti, che hanno anche vinto il premio Lucio Dalla oltre a essersi piazzati quarti in classifica, cantano all’unisono su una base dall’andamento coinvolgente. Ed è un grande successo.

CLASSIFICHE MARZO 2021: InternazionaleSalsa classicaSalsa cubanaBachataKizomba

Questa gradevole canzone viene poi seguita dal duo formato da Francesca Michielin e Fedez con “Chiamami per nome”: loro sono alla loro terza collaborazione insieme che, purtroppo per noi, è la più debole tra tutte quelle che hanno avuto finora. Ma il brano funziona e le charts lo stanno premiando. Sull’ultimo gradino del podio ci sono i trionfatori del Festival, i Maneskin, con “Zitti e buoni”: un bel rock accattivante, carico di energia. Meritatissima la loro vittoria.

La classifica continua al 4° posto con Ghemon e la sua “Momento perfetto”: rispetto all’ultimo Sanremo è cresciuto molto, e stavolta ha proposto un piacevole mix di rap, funk, pop e soul. Quinta posizione per Coma Cose con “Fiamme negli occhi”: una canzoncina senza infamia e senza lode, ma orecchiabile. E che, come volevasi dimostrare, piace in radio. Al sesto posto si cambia ambito: ecco Annalisa e “Dieci”, che non meriterà un 10 come sembra suggerire il titolo del brano, ma si becca ugualmente un bel voto perché lei è una che non delude mai, anche quando presenta qualcosa che sta un gradino sotto la sua usuale qualità.

Settimo posto sotto il segno del cantautorato con Ermal Meta, che per la prima volta porta ha portato a Sanremo una ballad: “Un milione di cose da dirti”. E ha fatto benissimo. Elegante. Il terzo posto gli va stretto, ma si è “consolato” conquistando anche il premio Giancarlo Bigazzi per la migliore musica. All’ottavo posto segue La Rappresentante di Lista con “Amare”: più adatta alla rotazione radiofonica che al palco dell’Ariston, ci ha permesso di scoprire un progetto musicale che fino a poche settimane fa era pressoché sconosciuto ai più. E c’è spazio anche per Malika Ayane con “Ti piaci così” a occupare la nona posizione: vivace pezzo cassa-rullante in 4/4, ci stiamo decisamente dentro. Brava come sempre. Chiude la chart alla numero 10 Irama con “La genesi del tuo colore”: dopo che il tampone di due componenti del suo staff è risultato positivo, l’artista è stato sottoposto a tampone molecolare di verifica. Per tale ragione non è mai stato presente fisicamente in gara, sostituito da un filmato delle prove generali. Il brano, comunque, ha il giusto tiro.

CLASSIFICA TOP 10 MARZO 2021 – MUSICA ITALIANA

  1. Colapesce e Dimartino – Musica leggerissima
  2. Francesca Michielin e Fedez – Chiamami per nome
  3. Maneskin – Zitti e buoni
  4. Ghemon – Momento perfetto
  5. Coma cose – Fiamme negli occhi
  6. Annalisa – Dieci
  7. Ermal Meta – Un milione di cose da dirti
  8. La Rappresentante di Lista – Amare
  9. Malika Ayane – Ti piaci così
  10. Irama – La genesi del tuo colore