Classifica canzoni del momento Gennaio 2023: hit parade top 20

1140

flowers miley cyrus

Podio tutto al femminile nella classifica di gennaio 2023 con Miley Cyrus, Taylor Swift e P!nk che spopolano con le loro hits

Un 2023 all’insegna del gentil sesso. C’eravamo lasciati con la hit di Lady Gaga a chiudere in prima posizione nell’ultima classifica del 2022 dedicata alla musica internazionale e con un podio per due terzi femminile. In questo gennaio c’è un en plein e fino alla sesta posizione troviamo almeno un protagonista al femminile. Tra queste c’è Miley Cyrus sul gradino più alto. Il suo nuovo singolo “Flowers” sta battendo record su record. Tornato in vetta alla hot 100 Billboard ha superato i 100 milioni di stream e solo su YouTube ha quasi raggiunto 150 milioni di visualizzazioni in appena 2 settimane dalla sua uscita. Fa parte del nuovo album “Endless Summer Vacation” in uscita il prossimo 10 marzo a distanza di due anni da “Plastic Hearts”. Potremmo dire che fa parte di quelli che comunemente vengono definiti i “revenge song” quelle canzoni di addio senza risparmiare frecciatine agli ex come quella di Shakira tre le più note. Un brano che nasce con l’obiettivo di rivendicare la propria indipendenza emotiva dopo la rottura con il suo ex marito Liam Hemsworth e della raggiunta serenità grazie alla consapevolezza di potercela fare con le proprie forze. In seconda posizione troviamo “Lavender Haze” di Taylor Swift dove vuole esprimere quello che si prova quando si è innamorati. Un rapporto da vivere senza la paura di sentirsi giudicati dagli altri con la “nebbia di lavanda” a rappresentare una sorta di via di fuga dalla realtà e della pressioni esterne. Il podio si chiude sulle note di P!ink con il suo nuovo brano “Trustfall“. Il brano dà anche il nome al suo prossimo album, il nono per la precisione e in uscita il 17 febbraio. Co-prodotta da Johnny McDaid di Fred e Snow Patrol ha un testo carico di emozioni dove si esprime il concetto di andare oltre le proprie paure e far fede nelle cose che potresti non vedere. Sarà un anno molto ricco anche dal punto di vista dei concerti dopo l’annuncio del suo “Summer Carnival 2023” negli stadi di 21 città.

CLASSIFICHE GENNAIO 2023: Italia – Internazionale – Salsa cubana – Salsa classica – Bachata – Kizomba

PLAYLIST: https://www.youtube.com/playlist?list=PLYL8vLUyOtaEJfIP88itOgQywNgkiBkpr

Kill bill” è il nuovo singolo di SZA. Il nome è lo stesso di quello di uno dei film più amati di Quentin Tarantino del 2003 e la cantante statunitense ha scelto di omaggiare questa pellicola. Fa parte del suo secondo album “SOS” ed è nata dalla collaborazione di Carter Lang e Rob Bisel, che hanno curato anche la produzione. Tra i brani del momento come numero di visualizzazioni troviamo “Vibe” di Taeyang feat Jimin dei BTS. Prosegue dunque la carriera come solista questa volta collaborando con uno degli artisti R&B più apprezzati in Corea del Sud. Solo per nominare qualche numero nella prima settimana di uscita hanno realizzato 4,2 milioni di stream ufficiali e 20mila download venduti negli USA.

Per gli amanti delle ballad  consigliamo questo duetto tra Christian Nodal e Tini dal titolo “For the rest of your life“. “È una canzone molto speciale per me, che ho composto insieme a Edgard Barrera ed Elena Rose, per onorare l’amore… Tutti noi a un certo punto della  vita, o in molti, ci sentiamo così innamorati che sogniamo solo di trascorrere il resto della nostra vita con quella persona. Si tratta di celebrare l’amore nel modo più genuino, quello che provo anche per tutti voi, i miei fan, che amo così tanto” ha raccontato il cantautore argentino parlando di questo brano carico di amore e romanticismo e dal ritmo che fonde bolero e trap in un mix molto interessante.

Kizz Daniel con il suo “RTID (Rich Till i Die)” ci fa trascorrere minuti di spensieratezza e allegria con i ritmi afro dove ringrazia Dio e indipendentemente dagli ostacoli della vita non finirà mai di avere successo. Il ritornello melodioso con il supporto del canto “Hallelujah” di Christain finisce per trascinare e coinvolgere l’ascoltatore ad alzarsi in piedi e ballare. E restiamo sulla scia dance con l’esplosivo “Yo te diré“, rivisitazione della celebre hit del gruppo Miranda! raccolta nell’album “Sin resistrictos” del 2004. Per l’occasione hanno collaborato con Lali. “Abbiamo registrato con Lali a Madrid in una sessione notturna. E in qualche modo il tono della sua voce ha condizionato il resto della produzione: intimo, suggestivo e inattualizzato” ha riferito il cantante. Si balla anche con il ritmo reggaeton di Yandel e Wisin di “Te gusta” e con quello più squisitamente pop anni ’80 di Zara Larsson in “Can’t tame her“. Tra i brani di questo genere troviamo anche “Corazones rotos” dove Luis Fonsi è in compagnia di Lola Indigo. Nominata per i “Lo Nuestro Awards” del 23 febbraio a Miami l’artista di Granada ha annunciato cinque tappe del suo Tout Latam 2023. C’è anche “One of us” di Ava Max tra i pezzi ballabili con un sound disco pop anni ’80. Rientra nel suo nuovo disco “Diamonds & Dancefloors” che la stessa artista descrive come un racconto della vita personale, delusione amorose comprese.

Tra le ballad più intense consigliamo “Debí Suponerlo” dei Morat con Camila Fernández (figlia del cantante messicano Alejandro Fernández) in una versione marichi. Il brano della band acquista così un nuovo fascino grazie agli arrangiamenti del maestro Kiko Campos e dell’accompagnamento dei Mariachi 2000. Libianca, definita astro nascente affronta con la sua voce tanto sensuale il tema dell’isolamento e degli stati d’animo depressivi lanciando un messaggio: “Controlla le tue persone. Ciò con cui potrebbero avere a che fare internamente potrebbe essere molto più di quanto sembri. Il tuo senso di gentilezza può rompere il muro dell’isolamento e la sensazione che non importa a nessuno”.

Dopo 24 anni, il 21 aprile gli Everything But The Girl torneranno con un nuovo album (l’ultimo del 1999 era “Temperamental”) e questo evento è stato preceduto dall’uscita del singolo “Left to lose“. “L’ho scritto molto velocemente. È un testo classico, disperato e struggente sul tentativo di connettersi con qualcuno” ha riferito la cantante Tracey Thorn sottolineando che il ritorno doveva essere con qualcosa di moderno e non rivisitando qualche hit del passato.

Per gli amanti del rock questo mese abbiamo due brani da presentare. Il primo è “Love from the other side” dei Fall out Boy che anticipa l’uscita del LP “So much (for) Stardust” in uscita il prossimo 24 marzo. Viene rielaborata una rottura di una relazione e viene messa a confronto la bellezza della stessa con il dolore che viene provato adesso. “Una volta eravamo innamorati, ora sto soffrendo, solo in questa apocalisse; So che è un dolore che dobbiamo affrontare per sentirci meglio, l’altra faccia di ogni relazione d’amore, e non vedo l’ora di vedere come ci si sente alla fine” si legge nel testo. Il secondo è “Baby said” dei Måneskin tra i cavalli di battaglia del nuovo album “Rush!” con un sound tra il pop e il rock che riprende qualcosa degli anni ’80 e ’90.

Lo scorso 27 gennaio è stato pubblicato “You only love me“, il nuovo singolo di Rita Ora. La popstar nel videoclip indossa anche l’abito da sposa con le amiche che si congratulano per le nozze ma diventeranno un flop. Viene usata tanta ironia nell’artista che si è di recente sposata mantenendo un certo riservatezza: “Ho scelto di mantenere più privata questo tipo di esperienza ma volevo continuare a giocare su cosa avrebbe potuto essere”.

Chiudiamo con Ana Mena e  “Un Clásico“, una rivisitazione in chiave spagnola del “Superclassico” di Ernia brano uscito il 22 giugno 2020 e che ha supera 50 milioni di visualizzazioni solo su YouTube.

Classifica Top 20 Gennaio 2023 – Musica internazionale

  1. Miley Cyrus – Flowers
  2. Taylor Swift – Lavender Haze
  3. P!ink – Trustfall
  4. SZA – Kill Bill
  5. Taeyang feat. Jimin of BTS – Vibe
  6. Christian Nodal, TINI – Por el Resto de tu Vida
  7. The Kid Laroi – Love Again
  8. Kiss Daniel – RTID (Rich Till I Die)
  9. Miranda!, Lali – Yo Te diré
  10. Morat, Camila Fernández – Debí Suponerlo (version mariachi)
  11. Libianca – People (Check On Me)
  12. Evereything But The Girl – Nothing Lefft To Lose
  13. Fall Out Boy – Love From The Other Side
  14. Rita Ora – You Only Love Me
  15. Yandel, Wisin – Tu Gusta
  16. Zara Larsson – Can’t Tame Her
  17. Lola Indigo, Luis Fonsi – Corazones Rotos
  18. Måneskin – Baby Said
  19. Ana Mena – Clásico
  20. Ava Max – One Of Us