Classifica musica italiana dicembre: Vasco Rossi in vetta

Classifica musica italiana dicembre: Vasco Rossi in vetta

Classifica musicale, migliori canzoni dicembre 2018. Novità, trend radiofonici del mese. 1° posto per Vasco Rossi con “La verità”

MILANO – Si inizia a respirare aria di Natale, e anche la classifica del mese di dicembre ci presenta tante interessanti novità come il singolo di Vasco Rossi che conquista la prima posizione. Vediamo dunque insieme quali sono le 10 canzoni italiane Top del mese secondo L’Opinionista.it.

CLASSIFICHE DICEMBRE: Internazionale

1. Vasco Rossi – “La verità”

“La verità è la televisione”. Cinque parole che rappresentato un passaggio molto importante del nuovo singolo di Vasco Rossi. Si intitola “La Verità” la nuova canzone del rocker di Zocca: una provocazione già nel titolo per la nuova canzone, tre coloratissimi minuti e mezzo di metafore esagerate, realtà forzata, mai così calzanti al clima di totale confusione e di isteria di questi tempi. Grande osservatore della società e dei suoi cambiamenti, il suo sguardo è disincantato e fortemente ironico/feroce. Il linguaggio del provok-autore è se vogliamo teatrale, c’è da scommettere che in concerto pungerà. Il nuovo singolo potrebbe rappresentare la prima pietra per il diciottesimo album di inediti ma, in questo momento, le attenzioni di Vasco sono focalizzate sul tour 2019.

2. Giorgia – “Le tasche piene di sassi”

Giorgia torna con un disco di cover intitolato “Pop Heart”, uscito a due anni da “Oronero”, e lancia come primo singolo “Le tasche piene di sassi”, brano originariamente inciso da Jovanotti. Molto interessante la rilettura che la cantante romana ha fatto di questo pezzo del 2011. L’album “Pop Heart” è dedicato a tutti gli amanti della musica, è un’occasione speciale per scoprire ancora una volta una raccolta delle più grandi canzoni di sempre, reinterpretate in chiave personale dalla meravigliosa voce di Giorgia e riarrangiate da Michele Canova. Giorgia ha iniziato la sua carriera proprio cantando live i brani di altri celebri interpreti, e oggi ha deciso di raccogliere le cover in un album. Il cuore della cover di “Pop Heart” è un’opera di Marco Bettini con il lavoro grafico dello studio BJF. Ispirandosi ai grandi maestri della Pop-Art, l’artista reinterpreta il cuore, simbolo protagonista assoluto del progetto, in chiave ironica e contemporanea.

3. Elisa – “Se piovesse il tuo nome”

“Se piovesse il tuo nome” è il singolo estratto da “Diari Aperti”, nuovo cd di Elisa. Undici brani che sono anche undici fotogrammi della sua vita, racconti e ricordi ripresi e rivestiti di musica, pagine reali (scritte, disegnate, a volte pasticciate) di quaderni e agende che fin da bambina hanno accompagnato la sua vita e raccolto i suoi pensieri. Cantante, autrice, polistrumentista e produttrice multiplatino, in “Diari Aperti” c’è tutta Elisa, quella di ieri e quella di oggi, che si apre al suo pubblico in maniera calda e diretta: è una sorta di concept album di una vita, che spazia dal ritmo trascinante di “Tutta un’altra storia”, a quello incalzante dell’ukulele di “Vivere tutte le vite”, dalla melodia coinvolgente di “Tua per sempre”, all’atmosfera evocativa dei beat fluidi e sensuali di “Come fosse adesso”, fino al reggae e al R’n’B (con un omaggio a Tonino Carotone) di “L’estate è già fuori” (dove sono evidenti le ispirazioni ad uno dei suoi autori preferiti, Bob Marley). Preziose ballate racchiudono storie e suoni coinvolgenti in “Anche Fragile”, “L’amore per te”, “Con te mi sento così”.

4. Marco Mengoni – “Voglio”

Il nuovo singolo di Marco Mengoni è stato pubblicato a ottobre scorso come primo estratto dal nuovo album ed è stato scritto dallo stesso Mengoni insieme ad Andrea Bonomo e Gianluigi Fazio. Si crea una fantasia di eventi che non hanno significato di reale ma di immaginario, di surreale piano a filo del pensiero dove tutto si muove e gioca. Un tripudio di idee, di voleri che si mischiano, si intersecano, si mescolano e dipingono un’esplosione goliardica di coriandoli appesi a note e suoni. Un pizzico di pura e vergine follia attraversa tutta la canzone ed il videoclip girato in un capannone abbandonato che anch’esso in linea con il testo esalta arte, inventiva, una forte non convenzionale creatività e mostra un energico Marco che balla con il corpo alle spalle, poi sopra un tavolo opaco di legno, che si cambia di abito passando dal ragazzo in maglietta e pantalone all’artista in giacca e camicia. “Voglio” si lancia nella sfida di presentare un Mengoni più dinamico e smussato nei suoi toni nostalgici e romantici.

5. Laura Pausini e Biagio Antonacci – “Il coraggio di andare”

Laura Pausini e Biagio Antonacci, due icone della musica pop, insieme in un duetto inedito sulle note del brano “Il coraggio di andare”. Il singolo è stato scritto da Tony Maiello (testo firmato a quattro mani con la stessa Pausini, musica di Maiello, Salvati, Pamosi, Rettani) e sarà contenuto in “Fatti sentire ancora”, la special edition in uscita il 7 dicembre dell’ultimo disco di Laura Pausini “Fatti sentire”, grazie al quale l’artista ha trionfato ai Latin Grammy Awards nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”, prima cantante italiana a vincere questo Premio, unica cantante italiana ad aver collezionato nella sua carriera 4 Latin Grammy Awards e 1 Grammy americano. Un brano delicato ma che parla di forza. Racconta il coraggio di ripartire da zero, nonostante le paure e le difficoltà e racchiude il profondo significato che dà il titolo all’album “Fatti sentire”.

6. Maneskin – “Torna a casa”

Si intitola “Torna a casa” l’ulimo singolo dei Maneskin, che in pochissimo tempo ha ottenuto milioni di visualizzazioni su Youtube. Non si tratta della solita scontata storia d’amore. Il brano racconta lo sfogo di un uomo per la separazione non dalla sua donna in sé, ma da colei che è la sua musa ispiratrice. Il finale è lieto perchè quest’ultima ascolterà la sua preghiera e ritornerà da lui. Protagonista del pezzo è Marlena, figura già presente nel precedente “Morirò da re”, che la band rivelazione della scorsa edizione di X-Factor descrive come “la Venere del gruppo, la personificazione della nostra libertà, creatività, vita”. Ciò che i Maneskin ci vogliono dire con la loro ballata intensa è che se non si seguono le proprie inclinazioni, la propria indole e quella che si pensa possa essere la propria strada, se si fa andare via Marlena e si opta per la tranquillità e per la zona di comfort, si rischia di vivere una vita imperfetta, avvolti da un freddo interiore, con la “paura di sparire”, cioè di essere un nessuno.

7. Emma – “Mondiale”

È online sui canali ufficiali di Emma “Mondiale”, il nuovo potente ed emozionante brano, attualmente in radio, che anticipa l’uscita del nuovo progetto “Essere Qui B∞M Edition”. Il video, girato da YouNuts!, mostra Emma senza filtri, nella sua vita reale. Ad accompagnarla, un palloncino rosso, simbolo d’amore, di quell’amore che è sempre con noi anche quando spesso manca il coraggio di afferrarlo. È uscito il novembre “Essere Qui – B∞M Edition” che, oltre al nuovo singolo e a tutti i brani del disco “Essere qui”, contiene altri 3 inediti: “Incredibile voglia di niente”, “Nucleare” e “Inutile canzone”. Il progetto è inoltre disponibile in due differenti versioni: standard e in uno speciale formato magazine, interamente ideato e scritto da Emma. Dopo la prima parte del tour “Essere qui”, a febbraio 2019, con la sua inconfondibile grinta, tornerà a calcare il palco dell’“EXIT”, il suo personale club musicale, per emozionare e coinvolgere tutto il suo pubblico con i brani estratti dall’ultimo disco e altre grandi sorprese.

8. Alessandra Amoroso – “Trova un modo”

Trova un modo” di Alessandra Amoroso è stata scritta da Roberto Casalino e Dario Faini. Il pezzo è estratto dall’ultimo album della cantante salentina, intitolato “10”. Alessandra ancora una volta veste il testo alla perfezione con la sua voce, il suo strumento sempre più raffinato, al quale ha dato ancora più cura e dedizione. Un brano positivo, di una donna consapevole che vuole dare la direzione agli incontri che la vita le dona, che si impegna a far sì che tutto sia vissuto al meglio senza lasciarsi trascinare dagli eventi… “se vuoi farti amare trova un modo per entrare… per ricominciare”.

9. Eros Ramazzotti – “Vita ce n’è”

A tre anni dall’ultimo progetto discografico, Eros Ramazzotti torna con il singolo “Vita ce n’è”, la title track che anticipa il nuovo disco dall’omonimo titolo. “Vita ce n’è” è un brano forte, potente, scritto da Ramazzotti con Matteo Buzzanca e Domenico Calabró per dare un messaggio di positività e speranza. Il brano apre le sonorità del nuovo disco: 14 canzoni in pure stile Ramazzotti, che per presentare questo nuovo progetto sceglie un pezzo potente con le chitarre in primo piano che introducono una melodia orecchiabile fin dal primo ascolto. Vita ce n’è, è uno slogan, un auspicio un modo per dire “andiamo avanti” perché “ripartiremo insieme, non c’è una direzione sola”. In rotazione anche il videoclip, girato tra le strade di Miami con una vera e propria produzione internazionale e con una vera star per la regia, Marc Klasfeld, (già regista tra gli altri per Jay-Z, Justin Timberlake, Katy Perry) che propone un clima Pulp per raccontare la storia di un amore on the road.

10. Fedez – “Prima di ogni cosa”

Prima di ogni cosa” è il primo estratto del nuovo album di Fedez scritto e dedicato interamente al suo primogenito Leone, avuto dalla moglie Chiara Ferragni. Il singolo, prodotto da Michele Canova, è disponibile negli stores e in streaming e vede il suo esordio dopo mesi di lavorazione e incubazione. Questa canzone proponendo un Fedez in versione affettuosa e intima, mettendolo a nudo e “al muro” come si vede nel relativo videoclip, in cui Fedez appare con le spalle alla parete dietro la famiglia, dietro i giochi e i momenti affettuosi che con la mamma di Leone si scambia, dietro gli abbracci e i baci, dietro i sorrisi e la gioia pulita di un amore nuovo e candido di una vita che si affaccia ora la mondo. Il rapper si distacca dal presente raccontando il passato e osservando il presente in una crescita emozionale che lo completa e gli fa definire nuove priorità.