Classifica musica italiana febbraio 2019: Ligabue in testa

Luciano Ligabue

Classifica musicale, migliori canzoni febbraio 2019. Novità, trend radiofonici del mese. Sul podio c’è Ligabue con “Luci d’America”

MILANO – Il 2019, in attesa dell’arrivo del festival di Sanremo, ci propone anche a febbraio la consueta classifica del mese. Ci sono tante interessanti novità, come il singolo di Ligabue che conquista la prima posizione. Vediamo dunque insieme quali sono le 10 canzoni italiane Top del mese secondo L’Opinionista.it. Si ringrazia Radio C1 per la collaborazione.

CLASSIFICHE FEBBRAIO 2019: InternazionaleBachata – Salsa Cubana – Salsa ClassicaKizomba

1. Ligabue – “Luci d’America”

Luci d’America” è il nuovo brano di Ligabue, prodotto da Federico Nardelli, che anticipa il dodicesimo disco d’inediti in uscita a marzo e che sarà presentato live in estate durante il tour negli stadi. Il video, scritto e diretto da Marco Salom, è stato girato in California. Il deserto lunare di Pinnacles, l’area disperata e malfamata di Skid Raw, le luci scintillanti di Hollywood, la ghost town di Trona, l’oceano di Malibu, una suggestiva foresta bruciata: sono solo alcune delle locations attraverso le quali si sviluppa il racconto. Come America e Africa, citate nel testo del brano, sono due luoghi concettualmente agli antipodi, il video mostra due diversi modi di posare lo sguardo sulle cose. Una visione ora reale ora filtrata degli interpreti evidenzia contraddizioni e differenze che caratterizzano l’essere umano, l’amore, la natura e nello specifico l’America. Liga e i protagonisti del video si proiettano in una California ora bellissima e luccicante, ora desolata e infinita, lasciando in sospeso tra ciò che è reale e ciò che viene percepito.

2. Pierdavide Carone e i Dear Jack – “Caramelle”

Grande successo in radio per Pierdavide Carone e i Dear Jack, che hanno cominciato questa nuova avventura insieme spinti da una canzone importante e potente come ‘Caramelle’ che – nonostante l’esclusione dal Festival di Sanremo 2019 – sta ricevendo  l’appoggio e l’affetto del pubblico, di tantissimi colleghi, artisti (Cristiana Capotondi, i Negramaro, Alessandra Moroso, Biagio Antonacci, Elisa, Ermal Meta, Claudio Cecchetto, Gigi d’Alessio, Fedez, Roby Facchinetti, Giorgia, J-Ax, Max Biaggi, Jonathan, Bianca Atzei) e anche quello delle istituzioni come quello del Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana che ha sottolineato la vicinanza al delicato tema trattato nel brano, la pedofilia, annunciando anche progetti in cantiere sull’argomento con il Ministero dell’Istruzione. Sicuramente sentiremo ancora parlare di questo brano.

3. Fedez – “Holding Out For You”

In radio, dall’11 gennaio, c’è il nuovo singolo di Fedez estratto dall’ultimo album “Paranoia Airplanes”: il brano, realizzato con Zara Larsson, si intitola “Holding Out For You” e segue “Che cazzo ridi”, brano inciso con il sample di una nota hit dei Blink 182, e “Prima di ogni cosa”, scritto e dedicato interamente al suo primogenito Leone, avuto dalla moglie Chiara Ferragni. La produzione di “Paranoia Airplanes” è stata affidata a Michele Canova Iorfida (tra i più importanti e riconosciuti produttori italiani che per la prima volta ha preso parte a un progetto discografico di Fedez) e da Takagi & Ketra, che hanno lavorato per i brani “Record”, “L’una per l’alcol” e “Segni”. Il disco è stato registrato tra Los Angeles e Milano. “Prima di ogni cosa” propone un Fedez in versione affettuosa e intima, mettendolo a nudo e “al muro” come si vede nel relativo videoclip, in cui Fedez appare con le spalle alla parete dietro la famiglia, dietro i giochi e i momenti affettuosi che con la mamma di Leone si scambia, dietro gli abbracci e i baci, dietro i sorrisi e la gioia pulita di un amore nuovo e candido di una vita che si affaccia ora la mondo.

4. Elisa – “Anche fragile”

“Anche fragile” è il nuovo singolo estratto da “Diari Aperti”, ultimo cd di Elisa, e segue la pubblicazione di “Se piovesse il tuo nome”, in duetto con Calcutta. “Diari Aperti” comprende undici brani che sono anche undici fotogrammi della vita di Elisa, racconti e ricordi ripresi e rivestiti di musica, pagine reali (scritte, disegnate, a volte pasticciate) di quaderni e agende che fin da bambina hanno accompagnato la sua vita e raccolto i suoi pensieri. Cantante, autrice, polistrumentista e produttrice multiplatino, in questo lavoro c’è tutta Elisa, quella di ieri e quella di oggi, che si apre al suo pubblico in maniera calda e diretta: è una sorta di concept album di una vita, che spazia dal ritmo trascinante di “Tutta un’altra storia”, a quello incalzante dell’ukulele di “Vivere tutte le vite”, dalla melodia coinvolgente di “Tua per sempre”, all’atmosfera evocativa dei beat fluidi e sensuali di “Come fosse adesso”, fino al reggae e al R’n’B (con un omaggio a Tonino Carotone) di “L’estate è già fuori” (dove sono evidenti le ispirazioni ad uno dei suoi autori preferiti, Bob Marley). Preziose ballate racchiudono storie e suoni coinvolgenti in “L’amore per te” e “Con te mi sento così”.

5. Marco Mengoni – “Hola (I say)”

Hola (I say)” cantata da Marco Mengoni con Tom Walker è una ballad che ha catturato i cuori degli ascoltatori in appena cinque minuti di ascolto. L’ultimo estratto dell’album “Atlantico”, in uscita dopo “Voglio” e “Buona Vita”, è on air dal 30 Novembre, data anche contestuale all’uscita dell’album stesso, il quinto della carriera di Marco Mengoni. “Atlantico” è disponibile in cinque versioni ognuna con una tracklist diversa e un booklet proprio. Un lavoro che esce dopo due anni di lavoro e che prende il titolo dalla fonte di ispirazione di questo tempo che Mengoni ha deciso di prendersi per sé. Il viaggio, i viaggi, l’oceano che più ha attraversato. L’Atlantico. Un album di respiro internazionale con idee e viste che spaziano in un altrove vissuto e riecheggiato. “Hola (I say)” ne è la riprova. “Voglio”, invece, è stato pubblicato a ottobre scorso come primo estratto dal nuovo album ed è stato scritto dallo stesso Mengoni insieme ad Andrea Bonomo e Gianluigi Fazio.

6. Vasco Rossi – “La verità”

“La verità è la televisione”. Cinque parole che rappresentato un passaggio molto importante del nuovo singolo di Vasco Rossi, che questo mese scivola in quarta posizione. Si intitola “La Verità” la canzone che segna il ritorno del rocker di Zocca: una provocazione già nel titolo, tre coloratissimi minuti e mezzo di metafore esagerate, realtà forzata, mai così calzanti al clima di totale confusione e di isteria di questi tempi. Grande osservatore della società e dei suoi cambiamenti, lo sguardo del Blasco è disincantato e fortemente ironico/feroce. Il linguaggio del provok-autore è se vogliamo teatrale, c’è da scommettere che in concerto pungerà. Il nuovo singolo di Vasco Rossi potrebbe rappresentare la prima pietra per il diciottesimo album di inediti ma, in questo momento, le attenzioni di Vasco sono focalizzate sul tour che andrà in scena nell’estate 2019 tra Milano e Cagliari.

7. Ermal Meta e J Ax – “Un’altra volta da rischiare”

Nuovo anno e grandi novità per Ermal Meta. Venerdì 4 gennaio è uscito “Un’altra volta da rischiare”, il suo duetto con J-Ax. Due artisti e due stili per nulla simili che, come recita un vecchio adagio, essendo opposti si attraggono e formano una poderosa stretta di mano e di voci. Si tratta di uno dei 2 brani inediti contenuti in “Ermal Meta – Non Abbiamo Armi – Il Concerto”, un prezioso cofanetto pubblicato il 25 gennaio che comprende il dvd del concerto – sold out – dello scorso 28 Aprile al Forum di Assago (MI) e 2 dischi live. Una nuova avventura per Ermal Meta, dopo i clamorosi risultati ottenuti nel 2018; oltre al lungo Non Abbiamo Armi Tour, che ha registrato un numero impressionante di sold out grazie ad oltre 100.000 persone accorse sotto ai palchi allestiti nei luoghi più belli d’Italia, va ricordato il grandissimo successo ottenuto dalla canzone “Non Mi Avete Fatto Niente”, con cui Meta ha vinto il Festival di Sanremo insieme a Fabrizio Moro.

8. Eros Ramazzotti feat. Luis Fonsi – “Per le strade una canzone”

Dopo “In Primo Piano”, secondo singolo tratto dall’album “Vita ce n’è”, Eros Ramazzotti lancia Per le strade una canzone feat. Luis Fonsi (la star mondiale di Despacito con più streaming e views della storia). Nel video le due star internazionali sono alla guida di due Ford Taurus cabrio d’epoca per le strade di Miami. Pantaloni chiari e camicia hawaiana, Eros e Luis celebrano la musica in una splendida giornata di sole lungo le strade che costeggiano il mare della Florida. Il brano trascinante porta tutti i protagonisti in una dimensione di grande divertimento e di grande euforia. Scritto da Ramazzotti con Federica Abbate, Cino e Cheope (con l’adattamento del testo a cura di Ignacio Maño Guillen), è un inno alla musica, alla condivisione e al divertimento, che trovano la perfetta espressione nelle buone vibrazioni di un ritmo latino in levare. Eros sarà tra i superospiti del Festival di Sanremo 2019.

9. Giorgia – “Una storia importante”

Pop Heart” non è un disco di inediti ma di cover, quelle cover che Giorgia ha ascoltato e amato nella sua vita, che l’hanno abbracciata ed accompagnata. Dopo “Le tasche piene di sassi” di Jovanotti, Giorgia ha deciso di ricantare “Una storia importante” di Eros Ramazzotti, testo presentato al Festival di Sanremo nel 1985 e che, scritto da Ramazzotti con Piero Cassano e il compianto Adelio Cogliati, è valso da subito a decretare il trampolino d’esordio per l’artista romano e che ora sempre da una voce romana vede la sua nuova età di clamore. Il nuovo anno è appena iniziato, ma le conseguenze di quello passato non tarderanno a condizionarlo. Giorgia ha lasciato un cameo di Eros delicato e lieve entrare nella musicalità avvolgente e rievocativa del singolo. L’interpretazione consegna invece al brano la capacità di congiungere l’impatto emotivo della storia d’amore cui si basa e il ricordo per i momenti travolgenti vissuti.

10. Laura Pausini e Biagio Antonacci – “Il coraggio di andare”

Laura Pausini e Biagio Antonacci, due icone della musica pop, insieme in un duetto inedito sulle note del brano “Il coraggio di andare”. Il singolo è stato scritto da Tony Maiello (testo firmato a quattro mani con la stessa Pausini, musica di Maiello, Salvati, Pamosi, Rettani) ed è contenuto in “Fatti sentire ancora”, la special edition (uscita il 7 dicembre) dell’ultimo disco di Laura Pausini “Fatti sentire”, grazie al quale l’artista ha trionfato ai Latin Grammy Awards nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”, prima cantante italiana a vincere questo Premio, unica cantante italiana ad aver collezionato nella sua carriera 4 Latin Grammy Awards e 1 Grammy americano. Un brano delicato ma che parla di forza. Racconta il coraggio di ripartire da zero, nonostante le paure e le difficoltà e racchiude il profondo significato che dà il titolo all’album “Fatti sentire”. Quest’estate è previsto un tour di Laura e Biagio negli stadi.