Classifica musica italiana Marzo 2020: hitlist singoli del mese

neon marracash elisa

Marracash ed Elisa in vetta a marzo con “Neon”. Sul podio l’ultimo successo di Tiziano Ferro “Amici per errore” e Mr.Rain “Fiori di Chernobyl”

MILANO – Dopo la scorpacciata “Sanremese” di febbraio una top 10 sulla musica italiana che capita in un momento drammatico per l’Italia e non solo. Proviamo a staccare la spina ascoltando questi successi tutti nostrani a partire dal duetto firmato Marracash ed ElisaNeon – Le Ali“. Una collaborazione partita così: “Qualche mese fa, nel bel mezzo della notte e della mia crisi esistenziale, mi ha scritto Elisa. Si era filmata mentre cantava al piano un ritornello che aveva scritto appositamente per me, meraviglioso. Erano anni che parlavamo di fare qualcosa insieme”. Sono alcune delle parole scritte su un post di Instagram dal rapper.

A seguire uno dei protagonisti del Festival di Sanremo con alcune sue interpretazioni da brividi. Tiziano Ferro dopo tre singoli di grande successo a partire da “Buona (cattiva) sorta” lancia “Amici per errore” dove si parla dell’eterna disputa tra amicizia e amore e di come eventi e circostanze possono portare da una direzione piuttosto che dall’altra. Un invito a prendere il meglio di un rapporto e senza farsi troppe aspettative.

CLASSIFICHE MARZO 2020: InternazionaleSalsa CubanaSalsa ClassicaBachataKizomba

CLASSIFICA TOP 10 MARZO 2020 – MUSICA ITALIANA

  1. Marracash ft. Elisa – Neon – Le Ali
  2. Tiziano Ferro – Amici per errore
  3. Mr. Rain – Fiori di Chernobyl
  4. Francesca Michielin, Maneskin – Stato di natura
  5. Mostro – Un po’ depresso (prod. by Enemies)
  6. Ghali – Good Times
  7. Baby K – Buenos Aires
  8. Tha Supreme – Blun7 a Swishland
  9. Achille Lauro – Me ne frego
  10. Max Pezzali – Sembro matto

La classifica prosegue sotto il segno del rap con Mr Rain che immagina, da novembre (mese dove ha scritto il testo di “Fiori di Chernobyl“) da quando rielaborato in un sogno premonitore, uno scenario non molto distante da quello attuale. In una recente intervista su 361 Magazine ha detto a tal proposito: “Esatto! Mi sono stupito anche io, perchè l’ho risentita una settimana fa e sembra che parli proprio di questo periodo. In realtà è una canzone che ho scritto a novembre. Ho scelto questo titolo perchè dopo qualsiasi catastrofe, con il tempo ti rialzi sempre. E sarà sempre un giorno migliore domani… speriamo!”.

Sul brano della Michielin con Maneskin la cantautrice sottolinea l’importante delle parole in un brano molto energico. Si rafforza così il messaggio lanciato nel brano dalla cantautrice, contro la violenza verbale e gratuita che colpisce le donne, ma non solo, e che è presente nella quotidianità dei nostri tempi. Segue un’altra novità musicale quella di Mostro che racconta di chi trascorre un periodo di chiusura verso il Mondo e che preferirebbe evitare l’altro. Parliamo di “Un pò depresso“.

Uscito con il nuovo album “DNA” non potevamo non scegliere “Good Times“, il singolo di maggiore successo di Ghali. Spazio anche a Baby K che torna con “Buenos Aires” ma intesa non come la capitale argentina ma il corso di Milano: “É una via che conoscono tutti. Molto trafficata, c’è la movida e i negozi. Mi piace pensare che tutti abbiano attraversato quella via dove è successo il famoso incontro con l’ex di cui parlo nella canzone Mi piace il senso patriottico che abbiamo riscoperto” ha detto ai microfono di TgCom24.

Altro rapper in classifica, parliamo di tha Supreme che ha conquistato le classifiche di vendita e streaming sia con l’album “23 6451” che con il singolo “blun7 a swishland“. In pochi giorni è già diventato un tormentone con oltre 3 milioni di visualizzazioni e un clip molto accattivante. Chiudiamo con il brano portato a Sanremo da Achille LauroMe ne frego” nel suo videoclip / performance art e con il nuovo singolo di Max PezzaliSembro matto” che viene illustrato così dallo stesso cantante: “Incontrare di nuovo l’amore quando si pensava fosse ormai impossibile può avere l’effetto collaterale di darci un senso di “ebbrezza”, che a un osservatore esterno può sembrare eccessivo e sopra le righe, ma che in realtà è una specie di lucida e consapevole follia che ci fa affrontare la vita con rinnovato ottimismo”.